Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Elezioni provinciali - Lista civica e Sel - Il segretario Egidi fa il punto della situazione in vista dell'arrivo di Zingaretti, domani alle 17

“Siamo il Pd, non ci mette paura nessuno…”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Egidi, Zingaretti e Mazzoli

Egidi, Zingaretti e Mazzoli 

Viterbo – Arriva il presidente della regione Nicola Zingaretti a sostegno di Mauro Mazzola, candidato Pd alla presidenza della provincia. Venerdì 17 alle 17.

Ragione per il segretario del partito Andrea Egidi di rallegrarsi e accantonare le polemiche di questi giorni sulla lista civica promossa dal sindaco Leonardo Michelini. Su cui preferisce volare alto.

Un’operazione che a diversi Democratici non è piaciuta e sulla quale non lei non è intervenuto finora.
“Noi siamo il Pd, non ci mette paura nessuno e non dobbiamo farci impressionare da nessuno. Il sindaco Michelini ha spiegato che è una lista a sostegno di Mauro Mazzola. Bene. Del resto, lo dice anche il nome della lista. Detto questo, dal punto di vista politico non mi sono sentito impegnato per costruire quel tipo d’operazione. Se l’avessi fatto, certamente non sarebbe venuta così. Comunque nel corso degli ultimi giorni si è capito chi ha lavorato a questo assetto. Ripeto. Io non ci ho lavorato, perché sono stato e continuo a essere impegnato nella valorizzazione del Pd”.

Quindi?
“Per me è importante avere chiaro cosa fare dopo il 3 maggio nel Pd e fuori il Pd”

Cioè?
“Dopo il 3, oggi non è  il 3 maggio”.

La lista civica secondo lei non allarga il consenso, oltre il Pd?
“Io non credo. Tranne alcune esperienze, con l’impegno di sindaci e dirigenti locali a diverse delle persone coinvolte si sarebbe potuto chiedere un sostegno al Pd. Tuttavia non voglio fare polemiche. Sono impegnato solo a lavorare per consentire al Pd e a Mazzola d’ottenere il miglior risultato possibile”.

E venerdì arriva il presidente della regione Nicola Zingaretti.
“Apre la campagna elettorale per la lista Pd. Non votano i cittadini, purtroppo. La presenza di Zingaretti è però significativa, è il segno di un rapporto politico forte con la federazione e di un lavoro importante della Regione, portato avanti per il territorio dai consiglieri Panunzi e Valentini”.

E’ un po’ come chiedere all’oste se il vino è buono, ma come valuta la lista Pd per Mazzola, è la migliore possibile?
“Abbiamo raggiunto l’obiettivo di una copertura territoriale molto vasta, con candidature di primo piano, sindaci che hanno deciso di cimentarsi dando un contributo. Ringrazio tutti. Chiedo un impegno massimo a loro e tutte le strutture Pd, per un voto che sia il più più largo e forte possibile. Il Partito democratico è l’unico soggetto politico che può svolgere una funzione di questa natura”.

Sel con la lista di sinistra non appoggia Mazzola. Sorpreso?
“Incontreremo il gruppo di Sel. La lista non esprime una candidatura alla presidenza, ma io ritengo che ci siano le condizioni perché l’appoggio possa esserci. E’ utile che esista alla sinistra del Pd una forza politica distinta dal Pd ma che col Pd abbia un rapporto d’interlocuzione. In alcuni comuni già avviene e Mazzola può essere elemento di garanzia per tutti”.

Sono elezioni di secondo livello. Gli amministratori dei piccoli centri hanno un peso minore per effetto del voto ponderato. Non c’è il pericolo che il 3 maggio restino a casa?
“E’ vero, è un rischio. Parleremo con ogni singolo consigliere. La vittoria è alla nostra portata, ma le elezioni si fanno apposta, per votare, esprimersi. Il percorso del nostro partito è stato chiaro per le elezioni provinciali: anche l’ultimo consigliere dell’ultimo paese si doveva sentire protagonista e coinvolto. Serve il voto di tutti per garantire non solo un risultato ampio, ma per certificare il Pd come forza principale del sistema politico viterbese. La presenza di Zingaretti venerdì conferma questo dato. Siamo gli unici in grado di avere un corretto rapporto di governo del territorio, con la regione e il Paese. La politica non s’inventa. Non si fa con esperimenti che durano da Natale a santo Stefano”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
16 aprile, 2015

Elezioni provinciali 2015 ... Gli articoli

  1. Piazza democratica tira le orecchie a Fioroni
  2. "C'è da lavorare tantissimo"
  3. Bartolacci più che doppiato da Mazzola
  4. "La destra è viva e Fratelli d'Italia ne è la dimostrazione"
  5. “Non faccio parte di nessun partito"
  6. Stravince il centrosinistra, ma nel Pd i conti non tornano
  7. "Pd straordinario e la destra è morta"
  8. "E' una sfida che voglio vincere"
  9. "Michelini non si azzardi a prendersi meriti che non ha"
  10. "Sono felice del risultato della lista civica del sindaco Michelini"
  11. Micci: "Vigilerò affinché l'amministrazione Mazzola lavori bene"
  12. Fabbrini e Stelliferi: "Il centrosinistra allargato continua a dare ottimi risultati"
  13. Mazzoli: “Mazzola scelta vincente per il territorio”
  14. Calcagnini: "Guiderà al meglio la Provincia"
  15. "Siamo il secondo partito della Tuscia"
  16. Vincenzi (Pd): "Un amministratore serio e preparato"
  17. Entrano Palozzi, Cataldi, Treta, Tofani e Aquilani
  18. Mancini: “Un’importante vittoria per Mazzola e per tutto il Pd”
  19. €œLeodori: "Si apre oggi una nuova pagina istituzionale"
  20. Valentini: "Mazzola saprà interpretare al meglio il nuovo ruolo"
  21. Panunzi: "Governerà con piglio palazzo Gentili"
  22. Zingaretti: "Mazzola saprà ben guidare la provincia"
  23. Marietta Tidei: "Premiata la buona amministrazione"
  24. A Viterbo al Pd 14 voti, 8 al centrodestra e 9 alla civica
  25. Mazzola: "Vittoria di tutti", Bartolacci: "Risultato come da previsioni"
  26. Mazzola è il nuovo presidente
  27. E' il giorno del nuovo presidente
  28. Hanno votato in 627
  29. Superata quota cinquecento
  30. Tutti in fila per votare
  31. Mazzola contro Bartolacci, si vota
  32. Bartolacci: "Centrodestra unito", Mazzola: "Amministratori andate a votare"
  33. Pd - lista civica, è lotta all'ultimo voto
  34. "Elezioni provinciali, non parteciperemo al voto"
  35. "Chi non vota Bartolacci va cacciato"
  36. A Civita è guerra "provinciale"
  37. "Siamo quelli che faranno vincere Mazzola"
  38. "Dobbiamo arrivare al 70 per cento"
  39. FdI-An Bagnoregio non sosterrà "Centrodestra Unito"
  40. Insogna e Moltoni a testa bassa contro il sindaco
  41. Zingaretti "benedice" Mazzola
  42. "Non siamo del Pd, ma ci mettiamo la faccia come dice Renzi..."
  43. Chiara Frontini: "Non parteciperemo al voto"
  44. Cinque liste, due presidenti e tanta confusione
  45. Sel dice no a Mazzola
  46. Equitani e Caci con Bartolacci
  47. "Il candidato è Mazzola e lo voteranno..."
  48. Lista civica, nel Pd è bagarre
  49. Mazzola rischia di fare la fine dell'amministrazione Michelini...
  50. Pd Orte: "L'epoca dei trasversalismi deve finire"
  51. L'Udc non presenta la lista
  52. Lista Partito democratico
  53. Lista Le ali della libertà
  54. Lista Moderati e riformisti - cambia la Tuscia
  55. Tofani e Treta per Mazzola, nel centrodestra Aquilani e Camilli
  56. Micci per Bartolacci, Giovanale e Baldoni per Mazzola
  57. Caci, Bambini e Cataldi per Bartolacci
  58. Nella lista Pd anche Cinzia Pistoni e Luisa Fortunati
  59. Anche Gloria Ceccarini in lista
  60. "Bartolacci rappresenterà tutto il centrodestra"
  61. "Lega federalista non parteciperà alle provinciali"
  62. Camilli candidato, nel centrodestra è caos
  63. "Mi candido, Bartolacci non rappresenta il centrodestra"
  64. Il Nuovo Centrodestra sta col centrodestra
  65. Angelelli, Palozzi e Cimarello candidati
  66. "Troppa strada deve fare Bartolacci per Palazzo Gentili"
  67. Fabbrini e Quintarelli nella lista Pd
  68. "Mazzola ostenta sicurezza per nascondere la debolezza"
  69. "Quella di Bartolacci è una candidatura di servizio"
  70. "Mazzola è una scelta di vecchia politica"
  71. "Bartolacci è la migliore possibilità per rilanciare la Provincia"
  72. Fabio Bartolacci sfida Mauro Mazzola
  73. Pd, Mazzola è il candidato presidente
  74. "Non sono disponibile a candidarmi"
  75. Camilli, Caci, Equitani, Scarnati e Allegrini...
  76. Pd unito su Mazzola, centrodestra ancora senza candidato presidente
  77. "Mazzola è il candidato giusto"
  78. Il Pd sceglie il suo candidato presidente
  79. "Sono pronto a candidarmi alla presidenza"
  80. "No a consultazioni stile vecchio Pc, i candidati si facciano avanti"
  81. Angelelli: Non mi candido
  82. Pressing di Fioroni su Gianluca Angelelli
  83. Centrodestra allo sbando, Meroi si defila
  84. Consultazione fra sindaci ed eletti per il presidente
  85. "Fioroni e Lorenzin si parlano, ma qui decidiamo noi..."
  86. "Io candidato? No grazie..."
  87. Il presidente Meroi si candida a presidente...
  88. "No a spartizioni, sul presidente scelta condivisa"
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR