--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Viterbo - Studiosi della Malmo University sono riusciti a individuare la posizione esatta del corpo del pontefice deceduto nel 1261

Ritrovati i resti di papa Alessandro IV

Condividi la notizia:

Viterbo - Piazza San Lorenzo

Viterbo – Piazza San Lorenzo 

L'allestimento al palazzo dei Papi

Palazzo dei Papi 

Papa Alessandro IV

Papa Alessandro IV 

I sotterranei dove sono stati ritrovati i resti di papa Alessandro IV

I sotterranei dove sono stati ritrovati i resti di papa Alessandro IV

Ebbene sì questo articolo è un pesce d’aprile.

Viterbo – Ritrovati i resti di papa Alessandro IV.

Studiosi della Malmo University in Svezia, dopo mesi di studi, sono riusciti ad individuare la posizione esatta del corpo del pontefice deceduto nel 1261. Ne dà notizia, tra gli altri, l’autorevole quotidiano di Stoccolma Svenska Dagbladet.

Gli scienziati svedesi hanno individuato il punto della sepoltura grazie a tecniche avanzate messe a disposizione da una facoltosa famiglia casertana che ha finanziato gran parte del progetto. La famiglia, che vuole rimanere anonima, sembrerebbe discendere proprio da papa Alessandro IV.

La scoperta sarà presentata ufficialmente nei prossimi giorni con una conferenza stampa nella sala Alessandro IV, proprio sotto palazzo dei Papi.

Al momento gli studiosi mantengono il massimo riserbo visto che il loro progetto è in competizione con quello internazionale che da anni è in cerca delle tracce della tomba di papa Alessandro IV.

Il progetto internazionale “Papa Alessandro IV” ha cercato i resti del pontefice con una metodologia di ricerca che coinvolge al tempo stesso geofisica ed archeologia, ma senza ottenere grandi risultati.

Il progetto dell’équipe di studiosi di Malmo ha invece aver risolto l’enigma e finalmente il mistero su papa Alessandro IV sarà svelato. Oltre ad aver individuato il punto della sepoltura sarebbero state fatte anche analisi del dna che confermerebbe che i resti sono proprio del pontefice di Sessa Aurunca.

La tomba del papa infatti per evitare profanazioni e saccheggi fu nascosta all’interno della cattedrale di San Lorenzo a Viterbo. Nessuno in oltre ottocento anni era riuscito a ritrovare la stanza segreta dove riposa ancora il pontefice.

Papa Francesco è stato già invitato ad assistere al recupero dei resti di papa Alessandro IV. Bergoglio potrebbe, secondo indiscrezioni, arrivare a Viterbo all’inizio del prossimo anno. La sua visita potrebbe avere una duplice valenza quella di assistere al ritrovamento e anche quella di far partire il Giubileo, da lui fortemente voluto, anche dalla città dei papi.


Condividi la notizia:
1 aprile, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR