--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Sette ore e mezza davanti ai magistrati - Tutti gli arrestati davanti al gip

Maxi interrogatori per Dello Vicario e Quintarelli

Condividi la notizia:

Inchiesta rifiuti - Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all’uscita dal tribunale 

Inchiesta rifiuti - Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all’uscita dal tribunale 

Inchiesta rifiuti - Maurizio Tonnetti (Viterbo Ambiente) col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Maurizio Tonnetti (Viterbo Ambiente) col suo avvocato all’uscita dal tribunale 

Inchiesta rifiuti - Francesco Bonfiglio (Viterbo Ambiente) col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Francesco Bonfiglio (Viterbo Ambiente) col suo avvocato all’uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti - Fulvio Santini (Viterbo Ambiente) col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Fulvio Santini (Viterbo Ambiente) all’uscita dal tribunale 

Stefano Quintarelli

Stefano Quintarelli

Viterbo – Tre ore e mezza a difendersi (fotocronacaslide).

E’ stato un lungo interrogatorio quello di Ernesto Dello Vicario, dirigente comunale arrestato nell’inchiesta “Vento di maestrale”, la maxi indagine di Noe, carabinieri e polizia stradale.

Sono le 13 passate di ieri quando il dirigente esce dalla procura di via Falcone e Borsellino. 

Sorride. Gentile e cordiale, nonostante la spiacevole situazione di trovarsi dove mai avrebbe voluto: davanti al giudice. Indagato di punta per truffa, frode nelle pubbliche forniture e falso, in relazione al contratto della nettezza urbana tra comune e Viterbo Ambiente. Mesi di disservizi continui sotto gli occhi di tutti. E lui, che su quel contratto doveva vigilare, accusato dagli inquirenti di inerzia totale.

Con Dello Vicario, c’è il suo avvocato Giovanni Labate. “Abbiamo chiarito la nostra posizione e risposto alle domande” dichiara, stringato, il legale. 

Tutti e nove gli arrestati avrebbero chiesto la revoca dei domiciliari. Ma non tutti sono stati disposti a fornire spiegazioni.

Per Dello Vicario, intanto, è arrivato il parere favorevole del pm. Adesso, si attende la pronuncia del giudice.

Francesco Bonfiglio, responsabile tecnico commerciale di Viterbo Ambiente, e Maurizio Tonnetti, consigliere di amministrazione, per esempio, si sarebbero avvalsi della facoltà di non rispondere. Per fare comunque un passo indietro, nel rispetto delle indagini e degli accertamenti in corso, Tonnetti si è dimesso dal suo incarico di consigliere. 

Il suo avvocato Giovanni Ranalli ha insistito sull’insussistenza di tutte e tre le esigenze cautelari: dal pericolo di fuga a quello di reiterazione del reato e inquinamento delle prove, viste anche le dimissioni e l’allontanamento da Viterbo Ambiente.

Una circostanza poco significativa, in realtà, per gli inquirenti: la società è costituita al 51 per cento dalla Gesenu e al 49 per cento dalla ternana Cosp Tecno Service, di cui Tonnetti sarebbe tra i vertici.

Ha risposto invece Francesco Zadotti, responsabile dell’impianto di trattamento meccanico biologico di Casale Bussi e uomo di fiducia di Manlio Cerroni. 

Zadotti avrebbe riferito che la produzione di combustibile da rifiuto in quantità minori del normale non pesava in alcun modo sulle casse della Regione Lazio, affermando di avere anche fatture per poterlo dimostrare.

I cinque del filone Viterbo Ambiente sono comparsi davanti al gip Francesco Rigato. Il giudice Salvatore Fanti ha ascoltato invece gli altri quattro arrestati del filone Casale Bussi. Nei prossimi giorni, forse domani, forse la prossima settimana, decideranno se mantenere i nove ai domiciliari, previo parere del pm titolare dell’inchiesta Massimiliano Siddi.

Nel pomeriggio di ieri, interrogatorio-fiume di Stefano Quintarelli, l’altro dirigente comunale indagato a piede libero per gli stessi reati di Dello Vicario & Co.: associazione a delinquere finalizzata alla frode in pubbliche forniture e truffa, più l’ulteriore accusa di falso. 

Con la differenza che, mentre per gli arrestati del filone Viterbo Ambiente, il gip Franca Marinelli ha escluso l’associazione a delinquere, questa grave accusa pesa tuttora su Quintarelli, per quanto non sottoposto ad alcuna misura cautelare.

Top-secret i contenuti dell’interrogatorio.

Quintarelli, comunque, ha risposto punto per punto per quattro ore: entrato in procura alle 16, è uscito solo alle 20.


Condividi la notizia:
6 giugno, 2015

Inchiesta "Vento di maestrale" ... Gli articoli

  1. Casale Bussi, 78 parti civili contro la malagestione della discarica
  2. Vento di maestrale - Viterbo Ambiente, prima udienza lampo
  3. Maxinchiesta sui rifiuti, un solo processo per otto imputati
  4. Inchiesta Viterbo Ambiente, parte il processo a Dello Vicario, Bonfiglio e Tonnetti
  5. Truffa rifiuti, al via il processo al dirigente comunale Dello Vicario
  6. Maxinchiesta sui rifiuti, processo al via anche per il direttore tecnico di Casale Bussi
  7. Maxinchiesta sui rifiuti, record di oltre cento parti civili contro Ecologia Viterbo
  8. Maxinchiesta sui rifiuti, processo al via per sette imputati
  9. Inchiesta rifiuti, sette rinvii a giudizio
  10. Truffa milionaria sui rifiuti, cinque avvisi di fine indagine
  11. Inchiesta rifiuti, gli atti tornano in procura
  12. "Ecologia Viterbo, il Comune si costituirà parte civile"
  13. Inchiesta rifiuti, la procura vuole il processo
  14. "Viterbo Ambiente, pericolo di condizionamento mafioso"
  15. "Nessun collegamento con Mafia capitale"
  16. Inchiesta rifiuti, sette avvisi di garanzia
  17. Rifiuti, il comune consegna documenti alla procura
  18. "Ordinanza d'arresto appiattita sull'accusa"
  19. Libero anche l'ultimo uomo di Ecologia Viterbo
  20. Liberi Zadotti, Rizzo e Sacchetti
  21. Zadotti fuori dalla Ternana Calcio
  22. Revocati i domiciliari a Francesco Bonfiglio
  23. Tonnetti torna libero, annullati i domiciliari
  24. Inchiesta rifiuti, è corsa al tribunale del riesame
  25. Viterbo Ambiente, Bonfiglio interrogato per tre ore
  26. Rifiuti, ascoltato il segretario generale del comune
  27. La difesa di Dello Vicario: "Viterbo Ambiente sanzionata per 96mila euro"
  28. "Poi c'è la riccia che magari me fa 'na foto..."
  29. Revocati i domiciliari al presidente di Viterbo Ambiente
  30. Tutti i soldi che Viterbo Ambiente voleva
  31. Revocati i domiciliari a Dello Vicario
  32. "La ditta sta giocando sporco..."
  33. "Dovete spazzà, svuotà le isole e pulì per terra"
  34. Una frode da più di un milione di euro
  35. Gestione dei rifiuti, nove arresti
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR