--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Inchiesta rifiuti - Il dirigente sospeso dal solo servizio ambiente e nettezza urbana - L'avvocato Labate: "Soddisfatti e sereni"

Revocati i domiciliari a Dello Vicario

Condividi la notizia:

Inchiesta rifiuti - Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Ernesto Dello Vicario col l’avvocato Giovanni Labate  all’uscita dal tribunale 

Inchiesta rifiuti - Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all’uscita dal tribunale 

Inchiesta rifiuti - Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all'uscita dal tribunale

Inchiesta rifiuti – Ernesto Dello Vicario col suo avvocato all’uscita dal tribunale 

Viterbo – Revocati i domiciliari a Dello Vicario.

La decisione del gip Francesco Rigato è arrivata in mattinata.

Il dirigente comunale, indagato nell’inchiesta sul contratto di nettezza urbana e sui rifiuti a Casale Bussi, non è più agli arresti (fotocronaca – slide).

Il giudice ha sostituito i domiciliari con la sospensione dal solo settore di attività riguardante ambiente e nettezza urbana.

Dello Vicario potrà continuare a lavorare in comune come dirigente, purché assegnato ad altri settori.

Soddisfazione da parte della difesa, rappresentata dall’avvocato Giovanni Labate.

“E’ˆ un risultato che ci rasserena – dichiara il legale -. Il giudice ha preso atto del dettagliato quadro di spiegazioni che abbiamo presentato durante l’interrogatorio. Un confronto che si è rivelato decisivo: abbiamo chiarito tante cose. Tanti aspetti importanti sui quali era opportuno soffermarsi, per non creare fraintendimenti sull’azione del dirigente, che non ha mai voluto favorire la ditta”.

Primo punto, il Pef, Piano economico finanziario, approvato dal consiglio comunale con le somme da riconoscere a Viterbo Ambiente per il contratto di nettezza urbana col comune.

“Un piano che non avrebbe mai potuto incidere sulla determinazione delle tariffe da far pagare ai cittadini – spiega Labate -. Era solo un piano di previsione. Viterbo Ambiente non ha preso un euro in più dei 9 milioni da contratto. Perché le ulteriori somme, che portavano la cifra a 10 milioni e 200mila euro non sono mai state erogate. Mentre la rescissione del contratto sarebbe stato, chiaramente, un atto di giunta, frutto di scelte politiche. Una decisione che Dello Vicario, in qualità di dirigente, non avrebbe mai potuto prendere da solo”.

Quanto al mancato spazzamento delle strade comunali, tramite spazzatrici meccaniche, Dello Vicario ha chiarito che è tuttora in corso la procedura di detrazione delle somme che sarebbero spettate alla ditta.

“Saranno decurtate – continua Labate – perché il servizio, da febbraio a giugno 2014, non è stato garantito da Viterbo Ambiente. Per ora, siamo soddisfatti perché possiamo affrontare il prosieguo delle indagini più serenamente. Il gip e lo stesso pm Massimiliano Siddi, disponibile a dare parere favorevole alla revoca dei domiciliari, hanno capito che le sole intercettazioni non bastano a esaurire temi così delicati e complessi, che andranno ulteriormente approfonditi con le indagini, ma senza attuali esigenze di custodia cautelare”.


Articoli: Maxi interrogatori per Dello Vicario e Quintarelli

 


Condividi la notizia:
6 giugno, 2015

Inchiesta "Vento di maestrale" ... Gli articoli

  1. Casale Bussi, 78 parti civili contro la malagestione della discarica
  2. Vento di maestrale - Viterbo Ambiente, prima udienza lampo
  3. Maxinchiesta sui rifiuti, un solo processo per otto imputati
  4. Inchiesta Viterbo Ambiente, parte il processo a Dello Vicario, Bonfiglio e Tonnetti
  5. Truffa rifiuti, al via il processo al dirigente comunale Dello Vicario
  6. Maxinchiesta sui rifiuti, processo al via anche per il direttore tecnico di Casale Bussi
  7. Maxinchiesta sui rifiuti, record di oltre cento parti civili contro Ecologia Viterbo
  8. Maxinchiesta sui rifiuti, processo al via per sette imputati
  9. Inchiesta rifiuti, sette rinvii a giudizio
  10. Truffa milionaria sui rifiuti, cinque avvisi di fine indagine
  11. Inchiesta rifiuti, gli atti tornano in procura
  12. "Ecologia Viterbo, il Comune si costituirà parte civile"
  13. Inchiesta rifiuti, la procura vuole il processo
  14. "Viterbo Ambiente, pericolo di condizionamento mafioso"
  15. "Nessun collegamento con Mafia capitale"
  16. Inchiesta rifiuti, sette avvisi di garanzia
  17. Rifiuti, il comune consegna documenti alla procura
  18. "Ordinanza d'arresto appiattita sull'accusa"
  19. Libero anche l'ultimo uomo di Ecologia Viterbo
  20. Liberi Zadotti, Rizzo e Sacchetti
  21. Zadotti fuori dalla Ternana Calcio
  22. Revocati i domiciliari a Francesco Bonfiglio
  23. Tonnetti torna libero, annullati i domiciliari
  24. Inchiesta rifiuti, è corsa al tribunale del riesame
  25. Viterbo Ambiente, Bonfiglio interrogato per tre ore
  26. Rifiuti, ascoltato il segretario generale del comune
  27. La difesa di Dello Vicario: "Viterbo Ambiente sanzionata per 96mila euro"
  28. "Poi c'è la riccia che magari me fa 'na foto..."
  29. Revocati i domiciliari al presidente di Viterbo Ambiente
  30. Tutti i soldi che Viterbo Ambiente voleva
  31. Maxi interrogatori per Dello Vicario e Quintarelli
  32. "La ditta sta giocando sporco..."
  33. "Dovete spazzà, svuotà le isole e pulì per terra"
  34. Una frode da più di un milione di euro
  35. Gestione dei rifiuti, nove arresti
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR