--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - La conferma dal patron Piero Camilli: "Poi vediamo che succede"

“Iscrivo la Viterbese al campionato”

Condividi la notizia:

Piero Camilli

Piero Camilli 

Viterbo – La Viterbese sarà regolarmente iscritta al campionato di serie D per la stagione 2015-2016. A darne conferma è il patron Piero Camilli che scaccia via ogni dubbio prima del termine fissato per le 18 di venerdì.

“La iscrivo – conferma Camilli – non la possiamo farla andare in terza categoria. Abbiamo faticato molto, investito per arrivare a questo punto, è un peccato che tutto vada perso”.

L’iscrizione è garantita. Camilli s’impegna verso i colori gialloblù, il resto poi si vedrà. “Intanto la iscrivo, poi vediamo cosa succede. Speriamo che qualcuno si faccia avanti”. Qualcuno disposto a impegnarsi seriamente.

Anche da parte dell’amministrazione comunale, qualche segnale non sarebbe sgradito. Anche se tardivo.

“Ancora devono versare quello che dovevano, relativo a due anni fa. Ogni volta c’è una scusa”.

L’esperienza di Camilli con il comune non è proprio delle migliori, ascoltandolo. E non è molto fiducioso sul futuro.

Meglio concentrarsi al momento, su quanto di positivo arriva per gli sportivi viterbesi. L’impegno di Camilli per l’iscrizione in serie D che salva la Viterbese.


Iscrizione alla serie D 2015-2016

I club aventi diritto a partecipare al campionato di quarta serie, devono innanzitutto presentare un assegno alla federazione pari a 11mila euro per i diritti di iscrizione, più la tassa associativa, l’assicurazione tesserati e i diritti di iscrizione campionato Juniores.

Inoltre, devono presentare il pagamento della fidejussione bancaria da 31mila euro. Assieme, ovviamente, alla dichiarazione di disponibilità per il campo da gioco.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato per le ore 18 di venerdi 10 luglio e i club che non sono risultati idonei al primo step, possono inoltrare ricorso entro il 18 luglio. Spetterà alla Covisod sindacare sulla regolarità della documentazione dei club.

I ricorsi, per le società bocciate potranno essere presentati entro il 22 luglio ed entro il 24 dello stesso mese la Covisod si esprimerà in merito.


Condividi la notizia:
8 luglio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR