--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Le domande di Solidarietà cittadina e di piazza Democratica alla società Terme dei Papi e all'amministrazione

“Si torni a parlare delle terme”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il Bullicame

Viterbo – Il Bullicame 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Piazza Democratica Città di Viterbo, d’intesa con l’associazione Solidarietà Cittadina, a fronte della drammatica crisi occupazionale che coinvolge i lavoratori della società Terme dei Papi, pongono tre domande alla proprietà di questa società e all’amministrazione comunale di Viterbo.

Alla società vogliamo chiedere:

1) In data 22-6-2015, la stampa riportava l’annuncio del nuovo amministratore delegato, nel quale dichiarava di essere riavviata la fangoterapia con il relativo reintegro dei lavoratori sospesi. Oggi, dopo più di un mese, queste dichiarazioni hanno prodotto solo un silenzio assordante da parte della società e dei sindacati. Perché?

All’amministrazione comunale di Viterbo:

2) Dopo la decisione del consiglio comunale di far cessare tutti i prelievi abusivi di acqua termale, chiediamo:

a) Sono stati censiti i pozzi abusivi?
b) In caso contrario si pensa di fare, come e quando?
c) Se sono stati censiti, sono stati chiusi?

d) In che modo si è sollecitato l’intervento della procura della Repubblica, o della polizia forestale, riguardo una questione tanto cruciale per lo sviluppo del territorio, di cui si discute da decenni?

3) Si apprende dell’esistenza di un piano agricolo termale redatto da Giuseppe Pagano (direttore di Miniera del Comune di Viterbo).

Chiediamo di conoscere se sia vero che la portata complessiva del flusso delle acque termali di Viterbo sia pari a circa otto volte quella sufficiente ad assicurare il regolare funzionamento dei Montecatini Terme. In tal caso chiediamo di sapere come sia possibile che esiste una criticità sulla portata delle acque.

Attendiamo risposte, che crediamo sarebbe bene siano esplicitate pubblicamente durante un incontro pubblico che discuta delle immense risorse termali viterbesi alla presenza delle parti istituzionali e dei geologi e degli altri appartenenti alla comunità scientifica che hanno studiato la questione negli ultimi anni.

Piazza Democratica Città di Viterbo
Associazione Solidarietà Cittadina

 


Condividi la notizia:
24 luglio, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR