--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Un decimo della somma necessaria - Difficoltà anche per i lavori a causa del patto di stabilità

Solo 150mila euro per le Rsa

Condividi la notizia:

Ascensore Valle Faul - La struttura metallica

Ascensore Valle Faul – La struttura metallica 

Viterbo – (g.f.) – Solo 150mila euro per le Rsa.

Un decimo rispetto a quanto serve. Il comune non ha fondi e la situazione per i familiari di persone ospitate nelle strutture sanitarie si fa complicata.

A illustrare una non rosea situazione in parte già nota, il ragioniere capo Stefano Quintarelli ieri mattina in commissione bilancio.

“Ci sono 150mila euro – osserva Quintarelli – un decimo di quanto servirebbe in un anno. Per le Rsa si tratta di un problema estremamente complesso”.

Non l’unico a palazzo dei Priori, dove bisogna fare i conti con il patto di stabilità che blocca la possibilità d’indebitarsi per far partire progetti, pur avendo in teoria la possibilità di farlo.

Ammonta a 14 milioni di euro la necessità per i cantieri a Viterbo. Lo segnala il settore Lavori pubblici. Di questi, cinque sono per i Plus, la parte rimanente.

Poi ci sono i finanziamenti di terzi, come il recupero di Sallupara da parte della Fondazione Carivit o le mura civiche, tramite il ministero. In questi due casi, tanto entra e tanto esce.

“La nostra capacità di pagamento sui cantieri è di tre milioni e 800mila euro. Ampiamente insufficienti per coprire il fabbisogno di cassa”.

Con il rischio che qualcosa possa subire uno stop.


Condividi la notizia:
5 agosto, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR