--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lazio - Lo rende noto Lucia Valente, assessore regionale al Lavoro

Inps, aumento del 41% dei contratti a tempo indeterminato

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Lucia Valente

Lucia Valente

Roma – Riceviamo e pubblichiamo –  L’aumento del 41% dei contratti a tempo indeterminato nel primo semestre 2015 nel Lazio, mentre la media italiana e’ del 36 per cento, ci parla di una Regione che ha ricominciato a crescere.

Sono dati che ci dicono che stiamo andando nella giusta direzione e su questa strada vogliamo proseguire. Osservando i dati Inps, notiamo che grazie anche al Jobs Act, non si tratta solo di trasformazioni da lavoro precario a stabile ma di un aumento delle assunzioni, che sono state 323.379 (+8,2% rispetto al primo semestre 2014) e di una diminuzione delle cessazioni, che sono state invece 260.466 (-4,5% rispetto al primo semestre 2014).

Abbiamo investito molto sulle politiche attive del lavoro per non lasciare soli i cittadini della nostra Regione in un momento in cui e’ molto piu’ facile passare da fasi di lavoro a fasi di non lavoro, abbiamo puntato soprattutto sulla ricollocazione, sul reddito di attivazione e su servizi per il lavoro sempre più efficienti.

I dati emanati oggi dall’Inps ci dicono che dobbiamo proseguire su questa strada per tornare a parlare di crescita e di sviluppo e per far sì che questi dati, nei prossimi mesi, vengano confermati se non potenziati.

Lucia Valente
Assessore regionale al Lavoro


Condividi la notizia:
10 agosto, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR