--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - 11/13 settembre - Oggi domenica 13 settembre alle 19 nel cortile di palazzo dei priori

CiviTonica al Festival degli Etruschi con Ferdinando Vaselli

Condividi la notizia:

Festival degli Etruschi

Festival degli Etruschi 

Festival degli Etruschi

Festival degli Etruschi 

Il Festival degli Etruschi - Una realizzazione di Rolando Di Gaetani

Il Festival degli Etruschi – Una realizzazione di Rolando Di Gaetani 

Giancarlo Contessa

Giancarlo Contessa

Viterbo – Sarà Ferdinando Vaselli con lo spettacolo Memorie dal sottosuolo a portare Civita Castellana al Festival degli Etruschi organizzato a Viterbo dall’11 al 13 settembre.

Oggi domenica 13 settembre alle 19 nel cortile del palazzo comunale di Viterbo, nell’ambito della manifestazione CiviTonica, Ferdinando Vaselli, con le musiche di S.F. Trio composto da Sebastiano Forte alla chitarra, Federico Leo alla batteria e Carmine Iuvone al contrabbasso e con l’intervento del giornalista Luca Lancise, propone lo spettacolo teatrale Memorie dal sottosuolo.

Dopo l’esperienza dello scorso anno al Maxxi, anche quest’anno CiviTonica esporta il proprio marchio in un contesto di grande pregio come il Festival degli Etruschi organizzato a Viterbo da Caffeina, Tusciaweb, Università della Tuscia e Piattaforma 2.0 – ha spiegato l’assessore alla cultura di Civita Castellana, Giancarlo Contessa -. Per noi oltre che un onore è uno stimolo ad imparare dai migliori nell’organizzazione di eventi culturali, ma anche a portare un contributo di qualità e originale come lo spettacolo di Ferdinando Vaselli. L’originalità è la caratteristica che CiviTonica cerca di perseguire, intendendo la cultura come un’espressione non necessariamente tradizionale e scontata. Lo spettacolo di Vaselli affronterà un tema serio, storico, culturalmente elevato con un occhio più frivolo e trasgressivo”.

Lo spettacolo è un viaggio che mette insieme le memorie di un tombarolo, citazioni dell’Eneide, di Goethe, fatti di cronaca, leggende etrusche e metropolitane, De André e storie di tombaroli più o meno famosi. Letteratura, teatro, musica, personaggi reali e appartenenti al mito convivono all’interno di un viaggio che non è solo una lezione, non è solo uno spettacolo, non è solo un concerto ma vive di tutte queste suggestioni come memorie che affiorano da un passato, dalla terra da cui noi proveniamo, una terra misteriosa ed affascinante in bilico tra presente e passato, vero e non vero, tra pezzi di cocci, statue, personaggi mitici e reali, sogno e realtà.

Uno spettacolo che è un viaggio, sonoro, uditivo e visivo per raccontare la grandezza di una civiltà scomparsa, per riflettere sul presente, per non dimenticare le nostre radici, le nostre origini e farne terreno prezioso di conoscenza e scoperta.

Ferdinando Vaselli è attore e drammaturgo. Ha scritto ed interpretato 50lire (premio EM Salerno per la drammturgia europea) Soprailcielodisanbasilio, Ladyoscar. Attualmente è il direttore artistico dell’officina culturale Distretto/creativo.

Il S.F. Trio mette insieme musicisti di formazione jazz ma con importanti collaborazioni in più ambiti musicali, concentrandosi su composizioni di Sebastiano Forte (chitarrista, ex Qbeta, ora con i TU, compositore inoltre di musiche per il teatro ed il cinema) sospese tra jazz, tango e sperimentazione. Federico Leo (Nidi d’Arac, TU, Bottega Glitzer) alla batteria e Carmine Iuvone (Marina Rei, Bottega Glitzer) al contrabbasso completano la formazione.

Luca Lancise è giornalista professionista e svolge attività di filmaker, autore documentarista e reporter free-lance per tv, giornali, radio. Ha collaborato con Matrix, Le Iene, Report, Mi manda Rai3, Gli Intoccabili. E’ autore del documentario per Servizio pubblico dal titolo Sepolta viva che parla dei beni culturali in Italia. Lo spettacolo è prodotto dall’associazione 20chiavi che attualmente coordina l’Officina culturale Distretto/creativo, progetto biennale finanziato dalla Regione Lazio.


Il Festival degli Etruschi – I pirati della bellezza si svolgerà a Viterbo in piazza del Plebiscito dall’11 al 13 settembre nell’ambito dell’Anno degli Etruschi.

Main sponsor: Saggini costruzioni, Enerpetroli, Banca di Viterbo, Ance, associazione nazionale costruttori edili.
Sponsor: Il mercatino, Hotel Salus Terme, Unindustria, Cna di Viterbo e Civitavecchia, Esklusiva, Terme dei papi.
Sponsor tecnici: Historia EditoreMyprint, Majakovskij, Mp comunicazione, Febbre a 90, Ars libris.

Il festival è patrocinato dalla Sovrintendenza archeologica del Lazio e dell’Etruria meridionale, città di Viterbo, comune di Tarquinia e Sodalizio dei facchini di santa Rosa.

Promotori dell’iniziativa sono Università della Tuscia, Tusciaweb, Caffeina e Piattaforma 2.0


– Festival degli Etruschi – Cliccami per leggere e/o stampare il programma

 – Ora per ora gli appuntamenti del Festival degli Etruschi


Condividi la notizia:
13 settembre, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR