Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Polizia penitenziaria - La donna sorpresa con pasticche di metadone sintetico a Mammagialla

Droga in carcere, arrestati madre e figlio

Condividi la notizia:

Il carcere di Mammagialla

Il carcere di Mammagialla 

Viterbo – Spaccio in carcere, arrestati madre e figlio.

Portava droga al figlio, rinchiuso al carcere Mammagialla.

Se ne sono accorti gli agenti della polizia penitenziaria che, ieri pomeriggio, hanno sorpreso la madre di un detenuto a cedere al figlio 38enne,in carcere per droga, pasticche di subutex (metadone sintetico). 

Nel primo pomeriggio di ieri, la donna era andata a trovare il figlio. Perquisita dagli agenti, è stata trovata in possesso dello stupefacente.

A quel punto, è scattata la perquisizione anche in macchina e a casa della donna, a Castel Madama, dov’è stata trovata un’ingente quantità di marijuana, oltre a materiale per confezionare la droga.

In arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti è finita la donna, 57enne romana, e il figlio minore, 36enne, fratello del detenuto, per il quale, invece, è scattata la denuncia. 

Soddisfatto il segretario provinciale del Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) Luca Floris: “Esprimo pieno apprezzamento per il pronto intervento del reparto polizia penitenziaria – ufficio comando e per il lavoro svolto dal comandante Daniele Bologna e dal vicecomandante Tullio Volpi”.

Gli arresti sono stati convalidati dal tribunale di Tivoli.


Condividi la notizia:
17 settembre, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR