--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vejano - Carabinieri - Volevano farsi dare 10mila euro per lasciare l'appartamento altrimenti lo avrebbero danneggiato bruciandolo

Tentano di estorcere denaro al proprietario di casa

Condividi la notizia:

Carabinieri

Carabinieri

Vejano – Tentano di estorcere denaro al proprietario di casa.

Operazione dei carabinieri della stazione di Vejano insieme ai colleghi di Oriolo Romano per estorsione.

La vicenda è nata dalla denuncia di un 70enne del luogo che era da tempo minacciato dal suo affittuario, colpito da sfratto, che pretendeva, per lasciare l’appartamento, la somma di 10mila euro. Alle rimostranze del proprietario di casa, l’affittuario avrebbe minacciato di bruciare l’appartamento o provocare danni tali da renderlo inutilizzabile.

Le minacce sono andate avanti per circa un mese, facendosi sempre più insistenti, tanto che ieri il proprietario ha deciso di andare in caserma e denunciare il tutto.

Dopo aver formalizzato la denuncia, i carabinieri hanno posto in essere un servizio per verificare la veridicità di quanto dichiarato e hanno quindi notato la consegna del denaro a cui hanno partecipato oltre all’affittuario, un uomo 79enne di Sutri, anche la figlia 53enne e il genero 60enne.

Alla consegna dei soldi pattuita, 5mila euro, sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato i tre per estorsione aggravata.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre il danaro è stato sequestrato in attesa delle disposizioni della magistratura.


Condividi la notizia:
7 settembre, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR