Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Marini (FI): "Non sta scritto da nessuna parte che se ne possono acquistare al massimo due"

Buoni mensa e il pasticcio dei blocchetti

Condividi la notizia:

Giulio Marini

Giulio Marini

Viterbo – (g.f.) – Tariffe mense scolastiche, un bel pasticcio, ma dal comune, silenzio.

Prima la maggioranza ha votato i rincari, poi, com’era facile prevedere, alla sommossa da parte dei genitori c’è stato il dietrofront. Quando si dice essere sicuri delle proprie scelte.

Le nuove tariffe scatteranno dal primo novembre, nel frattempo chi dovesse far incetta di blocchetti, potrà usarli anche dopo il primo novembre usufruendo della vecchia tariffa?

Il problema se l’è posto Giulio Marini (FI), ma non avendo avuto risposta ha deciso d’andare a sincerarsene di persona all’ufficio cassa dell’Economato. Dove si rilasciano i buoni.

Per sfatare la tesi secondo cui si possono rilasciare al massimo due blocchetti per alunno.

“Prima di me – racconta Marini – c’era un padre in difficoltà perché non aveva ben capito come gestire i blocchetti.

Io, siccome è stato fatto notare che se ne possono prendere solo due alla volta di blocchetti, ho chiesto in base a quale atto amministrativo sia possibile limitare l’acquisto”.

La risposta è stata, nessuno.

“Esiste una circolare – spiega Marini – così mi hanno detto, da parte del dirigente Menghini.

L’ho chiamato e ho potuto appurare come si tratti solo d’indicazioni d’opportunità.

Non sta scritto da nessuna parte che si possano acquistare al massimo due”.

In linea teorica è possibile fare scorta e tenerseli anche per quando i prezzi aumenteranno.

“Alle mie osservazioni – prosegue Marini – il dirigente mi ha detto, cosa se ne fanno di dieci blocchetti? Una domanda trascurabile, a lui che interessa? Conferma come si tratti di un atto per fornire indicazioni organizzative agli uffici.

Ma se un padre o una madre di un bambino che usufruisce della mensa insistono per avere più blocchetti, alla fine gli uffici devono darli.

Perché il limite di due è stabilito solo da una circolare del dirigente che all’atto pratico non serve a niente.

Non è un atto amministrativo, non ci sono delibere di giunta o consiglio che lo stabiliscono”.

Un bel pasticcio. “Anche perché ho chiesto, nel caso in cui i buoni dovessero avanzare con l’entrata in vigore delle nuove tariffe, cosa farci.

Mi è stato risposto che non si sa, non esistono indicazioni. Per forza.

Le uniche sono quelle nella delibera del 31 luglio scorso. Altro non c’è”. E allora, buon appetito a tutti.


Condividi la notizia:
5 ottobre, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR