- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Cotral: Stiamo lavorando per voi…

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Viterbo - Un pullman Cotral con gli studenti ammassati [3]

Viterbo – Un pullman Cotral con gli studenti ammassati

Viterbo - Un pullman Cotral con gli studenti ammassati [4]

Viterbo – Un pullman Cotral con gli studenti ammassati

L'avvocato Floriana Clementi [5]

L’avvocato Floriana Clementi 

Viterbo – Monitoraggio delle linee viterbesi e un possibile tavolo tecnico per risolvere le situazioni più critiche.

Si è concluso con tante promesse l’incontro di ieri pomeriggio alla sede Cotral di via Alimena a Roma. La speranza è che non restino solo parole. 

Alla riunione, cui partecipavano, tra gli altri, il presidente di Cotral Amalia Colaceci e l’amministratore delegato Arrigo Emilio Giana, era presente l’avvocato viterbese Floriana Clementi, legale cui già 35 genitori si sono rivolti nei giorni scorsi per lamentare i continui disservizi, tra bus stracolmi o ritardatari, a fronte del costo salato degli abbonamenti annuali che pagano per mandare i figli a scuola in pullman.

Numerosi i punti che l’avvocato ha sottoposto all’attenzione dei vertici Cotral. Dalla necessità di corse aggiuntive negli orari di pienone (qualche esempio: Viterbo – Corchiano ore 13,05, Viterbo – Soriano ore 13,08, Civita Castellana – Viterbo ore 7) al necessario coordinamento con i treni Atac (quello delle 12,40, per esempio, ripristinato da poco, si ferma a Vignanello senza proseguire per Civita, tagliando fuori un bel pezzo di utenza). Dalla proposta di stipulare contratti temporanei con società private per supplire alle carenze aziendali a una mappatura attenta del territorio e degli istituti scolastici, orari di entrata e di uscita a scuola alla mano, per venire incontro alle esigenze degli studenti, una fetta consistente dell’utenza Cotral.

“Mi è stato assicurato che sono state prese seriamente in considerazione tutte le nostre lamentele – afferma l’avvocato -. Durante l’incontro di ieri mi hanno fatto presente che la Cotral sta lavorando assiduamente per monitorare la situazione delle linee del Viterbese tramite un suo dirigente che si occupa specificamente della nostra provincia. Le segnalazioni sono arrivate anche da altri utenti, non solo dalla nostra zona. Il problema è quello di riorganizzare il servizio, compatibilmente con le concrete possibilità di riuscire ad ampliare il parco autobus per garantire corse in più. Cambiamenti che non possono avvenire dall’oggi al domani, certo, ma quello che interessa a me e ai miei assistiti è cercare di risolvere comunque il problema del diritto a una qualità almeno minima del servizio: se i ragazzi pagano l’abbonamento, hanno il diritto di tornare a casa e di farlo senza rischiare di ammazzarsi per prendere l’autobus”.

Due ore per mettere sul piatto tutto. Anche il disappunto dei vertici Cotral per i continui danneggiamenti o imbrattamenti dei bus.

Lo spettro dell’azione legale di massa, comunque, aleggia ancora: l’ufficio legale di Cotral non la teme, abituato com’è ai reclami, né l’avvocato Clementi vuole far causa a tutti i costi. Al contrario: “Sarebbe l’extrema ratio per tutelare il diritto a usufruire di un servizio pubblico e a pagamento, qualora la situazione attuale non dovesse migliorare”. Cotral promette un tavolo tecnico per definire ancora meglio le soluzioni da adottare. Rassicurazioni orali e niente per iscritto. Per ora, tanto basti ai pendolari viterbesi.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]