--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Giovanni Arena (FI) richiama alla calma dopo le critiche di Ubertini sulla nomina dei coordinatori

“Sono un uomo di partito e rispetto i ruoli…”

Condividi la notizia:

Giovanni Arena

Giovanni Arena 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Avverto un certo disappunto da parte di alcuni amici di Forza Italia, dovuto alle modalità con le quali sono stati incaricati i nuovi coordinatori.

Sicuramente avremmo tutti preferito un bel congresso, ma il partito ha ritenuto, in questa fase, di non procedere in tal senso. Come sono stati nominati i precedenti commissari ora sono stati nominati i nuovi coordinatori.

Qualcuno obietterà che ultimamente è stato fatto il tesseramento, che avrebbe dovuto portare al congresso. Io stesso, e gli amici lo sanno, l’ho più volte sollecitato, ma con l’approssimarsi delle elezioni di primavera, Forza Italia ha preferito rinviare la stagione dei congressi.

Diciamo che il tesseramento è servito, a chi lo ha sottoscritto, a rinforzare il senso di appartenenza al partito. Con mia grande soddisfazione, sto notando che le critiche fatte da alcuni amici nei miei confronti e nei confronti del partito si trasformano in numerosi attestati di stima e solidarietà e l’incitamento a proseguire la strada intrapresa.

Al di là del ruolo che ricopro oggi, coordinatore (perché così è scritto nella nomina ricevuta dal partito), o quello che ricoprirò domani, semplice militante, il mio sarà sempre collaborativo con tutti, infatti, il primo atto che feci quando furono nominati Ubertini e Urbanetti furono le congratulazioni di buon lavoro.

Sono fatto così, nella mia carriera politico-amministrativa, ho fatto per tre volte un passo indietro per non indebolire il partito, e un giorno pubblicherò i giornali che descrivevano i fatti. Candidato a presidente della Provincia, candidato a sindaco, candidato a consigliere regionale, il giorno prima della scadenza della presentazione delle candidature, i responsabili del centrodestra, appellandosi al mio buon senso, mi chiedevano il famoso passo indietro.

Ogni volta, però, superato il primo momento di disorientamento, mi sono buttato anima e corpo nella campagna elettorale, cercando consensi per gli amici che la coalizione di centrodestra aveva ritenuto avessero maggiori possibilità di vittoria del sottoscritto.

Mi ritengo un uomo di partito e rispetto i ruoli, oggi il senatore Fazzone, coordinatore regionale, mi ha affidato questo incarico, e se domani sarò sostituito rimarrò comunque a disposizione.

Ritengo che ventuno anni di militanza, senza mai avere un’esitazione nei confronti dei vertici del partito, senza mai aver avuto la tentazione di partecipare a incontri di corrente o addirittura di altri partiti, mi possano permettere come sto facendo di mettere a disposizione le esperienze che ho maturato ai tanti giovani che mi stanno seguendo.

A proposito di rappresentanza, in Forza Italia il mio curriculum politico/amministrativo è disponibile per coloro che dicono che non facendo il consigliere comunale oggi, non sono rappresentativo (da sbellicarsi dalle risate). Pensate che qualche anno fa ero consigliere provinciale e mi dimisi per fare spazio alla prima delle non elette.

Questo ritengo sia l’atteggiamento di chi vuole il bene del partito. Mi auguro che al più presto, al di là delle modalità di come gli incarichi sono stati affidati ora e come verranno affidati in seguito, si possa tornare al più presto, con chi ha già acquisito esperienze e con l’inserimento di tanti nuovi personaggi che rappresentano tante categorie professionali, una grande squadra che, con l’ impegno, il sacrificio, il rispetto e la stima reciproca si possa riconquistare quei risultati che noi tutti abbiamo conosciuto.

Sono sicuro che, tutti insieme, con i nostri alleati sempre più forti riusciremo a battere il vero avversario che abbiamo di fronte: la sinistra.

Giovanni Arena
Coordinatore Forza Italia Viterbo


Condividi la notizia:
12 ottobre, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR