- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Omicidio del Riello, slitta l’udienza per Sabato Battaglia

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Sabato Louis Francesco Battaglia [3]

Sabato Louis Francesco Battaglia

Federico Venzi [4]

Federico Venzi

Viterbo Omicidio del Riello - Il luogo dell'aggressione [5]

Viterbo Omicidio del Riello – Il luogo dell’aggressione

Viterbo Omicidio del Riello - Il luogo dell'aggressione [6]

Viterbo Omicidio del Riello – Il luogo dell’aggressione 

Viterbo – Dovrà aspettare ancora dieci giorni per sapere se i giudici intendono scarcerarlo o no.

Sabato Battaglia, 22 anni, arrestato per omicidio all’alba del 27 settembre, doveva comparire ieri mattina davanti al tribunale del Riesame. 

L’udienza è stata rinviata senza discutere il ricorso della difesa: il fascicolo non era stato interamente trasmesso a Roma. Mancavano alcuni documenti, tra i quali verbali di interrogatorio: la nuova udienza è fissata per il 29 ottobre.

Battaglia è stato arrestato per aver ucciso il 43enne Federico Venzi, romano e residente a Caprarola. Entrambi erano soggetti noti alle forze dell’ordine: Venzi era stato arrestato di recente. Battaglia è in attesa di giudizio per una scazzottata: in quell’occasione una persona sarebbe finita al pronto soccorso con trenta giorni di prognosi.

Venzi e Battaglia si sono incrociati all’alba, verso le 4,45 nei pressi della rotatoria, all’altezza dell’uscita di via della Palazzina (lato Ipercoop). Secondo la testimonianza di Lorella Colman, la studentessa universitaria 22enne fidanzata di Battaglia e indagata per favoreggiamento, Venzi si sarebbe avvicinato con un amico marocchino chiedendo se c’era bisogno che chiamasse i carabinieri; la ragazza era a terra e Battaglia era chino su di lei. Forse la vittima ha pensato a un’aggressione e offerto il suo aiuto, per quel poco che avrebbe potuto fare: sia Venzi che l’amico erano così ubriachi da non reggersi in piedi, dopo aver passato la serata in un locale in zona Riello.

La coppietta se n’è andata. Ma quando Battaglia si è accorto che Venzi e l’amico li seguivano ha reagito picchiando duro. Il tutto da un’uscita all’altra della rotatoria del Riello, nel raggio di un massimo di cinquanta metri.

Venzi è stato soccorso da passanti, amici delle vittime dello schianto mortale sulla Tuscanese che stavano andando in ospedale. Il 43enne è morto due ore dopo al pronto soccorso.

Un’indagine fulminea, quella dei carabinieri del colonnello Mauro Conte, coordinati dal pm Massimiliano Siddi. Per Battaglia, il fermo è scattato il giorno dopo l’omicidio, mentre in tre, tra la fidanzata e amici del 22enne, sono stati denunciati per favoreggiamento.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [7]
  • [1]
  • [2]