Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Triplo mortale sulla Tuscanese - A un mese dall'incidente le due gemelle di Marta continuano a lottare

Valentina in coma vegetativo, Valeria migliora

Condividi la notizia:

Viterbo - Schianto sulla Tuscanese - Le gemelle Valentina e Valeria Mattei

Viterbo – Schianto sulla Tuscanese – Le gemelle Valentina e Valeria Mattei 

Leonardo Rizzello

Leonardo Rizzello 

Marialuisa Brienza e Pasquale Tranqulli

Marialuisa Brienza e Pasquale Tranqulli 

Viterbo – Valentina in coma vegetativo, Valeria migliora.

E’ passato quasi un mese dalla notte in cui le due gemelle di Marta, Valentina e Valeria Mattei, sono rimaste coinvolte in un terribile incidente stradale sulla Tuscanese (video –  fotocronaca  –  slide).

Drammatico il bilancio dello schianto in cui hanno perso la vita Leonardo Rizzello di vent’anni, Marialuisa Brienza e Pasquale Tranquilli, la coppia di 43enni di Latina a bordo della Harley Davidson reduce dal “Run degli Etruschi”. Tutti e tre morti sul colpo.

Le due sorelle hanno continuato a lottare anche se le condizioni restano comunque gravi.

Valeria si trova ricoverata al policlinico Gemelli di Roma.

E’ qui che, nei prossimi giorni, dovrà subire diversi interventi di ortopedia. La ragazza è comunque vigile e risponde agli stimoli. 

Più complicata, invece, la situazione di Valentina, che è stata trasferita dal San Giovanni di Roma alla struttura gestita dall’associazione dei Cavalieri di Malta specializzata in riabilitazione, con particolare riferimento alla neuroriabilitazione.

La giovane è in coma vegetativo, dopo che, da quanto si apprende, è stato sospeso quello farmacologico.

Le due sorelle trentenni, insieme a un minorenne che viaggiava con loro sulla Ford bianca sportiva di Rizzello, sono le uniche superstiti dell’incidente al chilometro 1 della Tuscanese.

L’automobile viaggiava a forte velocità. Questo avrebbero rilevato gli agenti della polizia stradale intervenuti all’una di notte, subito dopo lo schianto. 

Più di qualcuno avrebbe anche notato la Ford bianca sfrecciare per la città nelle ore immediatamente precedenti l’incidente e anche qualche giorno prima. Quell’auto dall’assetto sportivo, del resto, non passava inosservata: motorizzata Cosworth, aveva un rumore intenso e inconfondibile.

La procura di Viterbo ha disposto gli esami tossicologici per capire se il ventenne fosse sotto l’effetto di alcol o altre sostanze, mentre era al volante insieme all’amico minorenne e alle gemelle. Non è stata fatta, invece, autopsia.


Condividi la notizia:
25 ottobre, 2015

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR