--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - Domenica 8 novembre alle 17 presso le Ex Carcerette

A Civitonica il corto Il cielo resta quello di Luca Liccione

Condividi la notizia:

Continuano gli appuntamenti di Civitonica

Continuano gli appuntamenti di Civitonica

Civita Castellana – Prosegue il primo Festival del Cortometraggio promosso dall’edizione 2015 di Civitonica.

Dopo Fidati di Marcello Gori, domenica 8 novembre all’interno delle Domeniche Culturali, Civitonica in Corto presenta il cortometraggio di Luca Liccione e Martina Vassallo Il cielo resta quello, tratto dal libro di Francesco Leto.

Il cortometraggio vede come protagonista Francesco uno scrittore lunatico e squinternato,che posto di fronte alla difficoltà di vendere il suo romanzo capisce che l’unico vero modo, almeno per lui, di farlo sia quello di iniziare dai posti in cui è nato. Ritorna così a Bagnara Calabra, dalla zia Iole e proverà a vendere il suo romanzo porta a porta aiutato da un gruppo di bambini incontrati per strada.

Con ironia e malinconia, il corto pone al centro la questione di cosa nei sia nel supermercato delle librerie di quei prodotti tipo libri di letteratura. Tra gialli, sfumature di rosso, grigio e commissari, c’è davvero spazio ancora per essi?

La presentazione del corto sarà preceduta alle 16 da Civitonibook con la presentazione del libro di Francesco Leto Il Cielo resta quello. È la storia di Maria che vive a Bagnara Calabra.

Un giorno uscita di casa all’alba come ogni mattina, non vi fa ritorno. Dove sei finita, Maria? Tu che non te ne sei mai andata, perché mai avresti potuto lasciare quel mare? Un romanzo commovente e profondo ispirato alla storia di Mia Martini. Un altro personaggio del libro è infatti Mimì. La voce di Mimì, Mia Martini, si eleva inconfondibile dalle pagine mute e scandisce ogni azione. I versi delle sue canzoni sono presenti perché qualcuno dei personaggi li canta o li evoca.

La presentazione del libro sarà accompagnata dagli artisti Sally Moriconi e Alessio Nelli con una breve performance sulle canzoni di Mia Martini.

Francesco Leto, detto Caetanino, è nato il 5 qprile del 1983 a Cirò Marina (Calabria). Ha studiato storia medievale al King ’s College di Londra e ha fatto un master in Legal and Political Studies alla University College of London(UCL). Nel 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo, Suicide Tuesday (Perrone Editore), selezionato tra i finalisti del Premio Sila ‘49. Si occupa di traduzione e Il Cielo Resta Quello (Frassinelli) è il suo secondo romanzo.

Alle 18 per Civitonica in Ciak è in programma la proiezione de La Grande Guerra di Mario Monicelli, interpretato da Alberto Sordi e Vittorio Gassman. Il regista, combinando toni da commedia e toni tragici, ricostruisce la vita in trincea durante la Prima guerra mondiale di un gruppo di soldati, all’interno dei quali spiccano le vicende dei protagonisti, il romano Jacovacci e il milanese Busacca.

Diversi per carattere e attitudini, i due ben presto si riconoscono simili nella volontà di uscire indenni dalla guerra e di evitare qualsiasi pericolo. Diventano amici e, dopo la disfatta di Caporetto, vengono incaricati del ruolo di staffette portaordini.

Svolta la loro missione, nell’ennesimo tentativo di sfuggire il pericolo, vengono accerchiati dal nemico, catturati e accusati di spionaggio. Minacciati di fucilazione, sono ormai pronti a confessare, quando una battuta sarcastica dell’ufficiale austriaco sulla viltà degli italiani fa scattare in loro una dignità insospettata; mantengono il segreto e sono fucilati.


Condividi la notizia:
3 novembre, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR