Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Nuova condanna per l'ex direttore di Nuovo Viterbo Oggi

Diffama giornalista, multa da 2mila euro per Gianlorenzo

Condividi la notizia:

Paolo Gianlorenzo insulta un giornalista

Paolo Gianlorenzo

Giancarlo De Zanet

Giancarlo De Zanet 

Viterbo – Nuova condanna per diffamazione per Paolo Gianlorenzo. Stavolta ai danni di un collega.

Vittima della mano pesante dell’ex direttore di “Nuovo Viterbo Oggi”, Giancarlo De Zanet, redattore di un quotidiano online viterbese.

De Zanet aveva denunciato Gianlorenzo nel 2012, dopo l’uscita di un articolo nel quale venivano elencati tutti i giornalisti che, secondo Gianlorenzo, sarebbero stati al soldo di Francesco Battistoni, attuale vicecapogruppo regionale di Forza Italia. Tra i “prezzolati”, secondo Gianlorenzo, anche De Zanet. 

Una vera e propria lista con tanto di nomi, cognomi e fotografie comparsa tre anni fa sul sito web attualmente curato da Gianlorenzo, che invitava la procura a indagare.

L’avvocato di parte civile per De Zanet, Lilia Ladi, avrebbe chiesto danni per 100mila euro.

La difesa, rappresentata dall’avvocato Franco Taurchini, ha invece fatto notare come quello di Gianlorenzo sia poco più che un blog, non registrato al tribunale e al quale non possono essere estese le normative sulla stampa in materia di diffamazione.

Ma la condanna in primo grado del giudice Silvia Mattei è arrivata lo stesso: 2mila euro di multa, più 4mila euro alla parte civile. 

Accolta la richiesta dell’avvocato di Gianlorenzo di escludere l’articolo 13 della legge sulla stampa, che avrebbe comportato anche la reclusione, oltre alla pena pecuniaria. Una pronuncia già in linea la nuova legge sulla diffamazione a mezzo stampa, in attesa di passare al Senato, che cancella per sempre il carcere per i giornalisti, sostituendolo con multe anche fino a 50mila euro.


Condividi la notizia:
21 novembre, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR