--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Salute - Deve essere il fine professionale di questa attività

La medicina del benessere e le terme

di Dottor Roberto Conigliaro - Specialista in Idrologia medica
Condividi la notizia:

Terme dei papi

Terme dei papi 

Viterbo – Già nel 1948, l’Organizzazione mondiale della sanità coniò la definizione di salute come “stato di completo benessere psico-fisico e sociale” e non come semplice assenza di malattia.

Si veniva da un periodo di enorme sofferenza, non legata a malattie organiche (peraltro in Europa, nell’immediato dopoguerra, le patologie cardiovascolari e metaboliche si ridussero drasticamente in seguito alle restrizioni dietetiche del periodo bellico).

Tale sofferenza doveva essere posta al centro degli interessi della Salute pubblica e guidare l’attività di ogni singolo medico. L’attenzione andava spostata dalla malattia al malato.

Come disse, molto tempo prima, il padre della Medicina moderna William Osler (1849-1919): “Un bravo dottore tratta le malattie, un eccellente dottore tratta i pazienti; è meglio curare il paziente che ha una malattia piuttosto che curare la malattia che ha un paziente”.

Il benessere psico-fisico dei nostri pazienti deve essere il fine professionale della nostra attività di medici e, per tale fine, non è sufficiente la sola diligente applicazione dei protocolli e delle linee guida internazionali previsti per ogni malattia.

Nelle Terme, tali principi sono alla base dell’approccio relazionale e medico all’individuo sofferente. L’attività curativa negli stabilimenti termali italiani accreditati dal Ssn è regolata dalla legge 323 del 2000 che disciplina “l’erogazione delle prestazioni termali al fine di assicurare il mantenimento e il ripristino dello stato di benessere psico-fisico”.

La parola benessere, tanto abusata e spesso sottovalutata, ha invece un peso specifico rilevante in ambito terapeutico. Il concetto di benessere si sposa, inoltre, alla perfezione con quello di medicina dolce, non aggressiva, efficace quando ben indirizzata, tutti attributi nei quali è riconoscibile la medicina termale.

Nel mantenimento e ripristino del benessere, le Terme hanno vari di livelli d’intervento: in primo luogo, i fattori naturali specifici, legati alla composizione chimico-fisica, alla temperatura, alla mineralizzazione dei mezzi termali impiegati; secondo, l’approccio medico, mirato all’individuo nella sua interezza psico-fisica e al suo stato di malessere piuttosto che alla malattia stessa; infine, l’ecosistema termale globalmente e “calorosamente” accogliente.

Dottor Roberto Conigliaro
Specialista in Idrologia medica


Informazione pubblicitaria


Condividi la notizia:
8 novembre, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR