--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Usura ed estorsione - Il racconto di un'imprenditrice, parte civile al processo

“Per estinguere il debito si voleva prendere l’azienda”

Condividi la notizia:

Daniele Califano

Daniele Califano

Il funzionario di banca Antonio Pasquini

Il funzionario di banca Antonio Pasquini

Viterbo – Parola ancora alle vittime di usura.

E’ un’altra imprenditrice a sedersi davanti ai giudici per raccontare dei prestiti avuti da Daniele Califano, immobiliarista 53enne, imputato al processo per usura ed estorsione insieme alla moglie Giovanna Buzi e al funzionario di banca Antonio Pasquini.

La donna, parte civile al processo e titolare di un negozio di abbigliamento per bambini, si era rivolta a Califano in un momento di difficoltà. Prestiti da aprile a luglio 2010. Per due volte, Califano le dà 2mila 800 euro, ha spiegato ieri l’imprenditrice davanti ai giudici del tribunale di Viterbo. In tre mesi, sempre per due volte, Califano ne pretende 5mila 400. Interessi usurari del 299 per cento su base annua, secondo l’accusa. 

E poi c’è l’altro prestito da 3mila euro, di cui l’imprenditrice ha bisogno: 2mila le vengono dati in contanti, mille tramite lavori di ristrutturazione del suo negozio. Un prestito che le verrà a costare più di tre volte tanto: l’imputato, racconta l’imprenditrice, vuole 10mila euro in quattro anni. E l’imprenditrice rilascia una lunga serie di cambiali. “Non avevo alternative – ha detto la donna in aula -. Sapeva che non ero nella condizione di pagare. Mi disse che per estinguere il debito poteva prendersi l’azienda”.

L’indagine “Senza tregua” dei poliziotti della squadra mobile parte all’inizio del 2013. Motore dell’inchiesta, la denuncia di un’altra imprenditrice viterbese, già ascoltata dal tribunale di Viterbo, ritrovatasi a pagare interessi di oltre il 200 per cento su base annua per un prestito di poche migliaia di euro. Partono le intercettazioni: per gli inquirenti l’attuale imputato Antonio Pasquini, tramite il suo impiego in banca, avrebbe adescato imprenditori in difficoltà per poi “affidarli” a Califano. Nel primo blitz della mobile, a marzo 2013, le manette scattano solo per l’immobiliarista, mentre il bancario è indagato a piede libero. Tempo tre mesi e mezzo e anche lui finisce a Mammagialla. Gli arresti domiciliari vengono revocati solo a fine 2013.

Alla prossima udienza continueranno a parlare gli imprenditori che avrebbero ricevuto prestiti “a strozzo”.


Condividi la notizia:
4 novembre, 2015

Usura aggravata, un arresto e una denuncia ... Gli articoli

  1. Usura e estorsione, parla l'imprenditore costretto a scappare in Romania
  2. "Gli usurai volevano la villa di Procida da 400mila euro"
  3. "Califano ha prestato 30mila euro a una moldava, ma lei è scappata coi soldi"
  4. Usura ed estorsione, ricomincia il processo
  5. "Ho dei rumeni, se gli do 100 euro fanno qualsiasi cosa..."
  6. "Tanto fa quello che dico io, lo tengo per le palle"
  7. Califano e Pasquini tornano liberi
  8. Usura ed estorsione, gli imprenditori taglieggiati parte civile
  9. Usura ed estorsione, al via il processo a Califano
  10. Pasquini deciso a prendere le distanze da Califano
  11. Usura, giudizio immediato per Califano e Pasquini
  12. Arresti domiciliari a Daniele Califano
  13. Usura ed estorsione, ascoltato anche Daniele Califano
  14. Pasquini: Non sono l'intermediario di Califano
  15. Usura, arresti domiciliari a Pasquini
  16. Usura, Pasquini e Califano davanti ai giudici romani
  17. Mi sono affidato a un "amico" e ho perso tutto...
  18. Usura, Pasquini chiede di essere interrogato
  19. Usura ed estorsione, Pasquini resta in carcere
  20. Usura ed estorsione, la difesa: Nessuna costrizione per vendere la casa
  21. Usura ed estorsione, parla solo Pasquini
  22. Braccato anche all'estero dagli usurai
  23. O paghi il debito o ci prendiamo la villa
  24. Usura ed estorsione, arrestato funzionario di banca
  25. Daniele Califano resta in cella
  26. Daniele Califano resta in carcere
  27. Daniele Califano, da Love's House all'usura
  28. Volevano farle vendere la casa
  29. Usura, interessi al 251%
  30. Usura aggravata, un arresto e un funzionario di banca denunciato
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR