Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Viterbese - La grinta di Matias Vegnaduzzo, che dal 5 dicembre è tornato a vestire il gialloblù

“Farò di tutto per tornare il prima possibile”

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Matias Vegnaduzzo

Sport – Calcio – Viterbese – Matias Vegnaduzzo 

Sport - Calcio - Viterbese - Federico Nofri

Sport – Calcio – Viterbese – Federico Nofri 

Sport - Calcio - Viterbese - L'allenatore Federico Nofri durante il match contro l'Olbia

Sport – Calcio – Viterbese – L’allenatore Federico Nofri durante il match contro l’Olbia 

Sport - Calcio - Viterbese - Vittorio Bernardo

Sport – Calcio – Viterbese – Vittorio Bernardo 

Sport - Calcio - Viterbese - Vittorio Bernardo

Sport – Calcio – Viterbese – Vittorio Bernardo in campo contro il Lanusei 

Viterbo – (s.s.) – A Viterbo per vincere continuare a segnare.

E’ questo l’obiettivo di Matias Vegnaduzzo, bomber argentino che dal 5 dicembre è nuovamente un giocatore della Viterbese.

El Tanque torna a vestire il gialloblù per la terza volta in carriera. Starà fuori per infortunio ancora una o due settimane, ma è determinato a tornare il prima possibile offrendo le sue qualità migliori: grinta, corsa e tanti gol.

“Sono molto contento di essere tornato – ha raccontato Vegnaduzzo – ma quello che è fatto è fatto. Ora voglio mettermi subito a disposizione del mister per dare il mio contributo e farò di tutto per tornare il prima possibile. Voglio giocare e lavorerò tanto per tornare quanto prima“.

L’attaccante argentino ritorna “a casa” dopo aver trascorso metà stagione alla Flaminia. In rossoblù ha segnato sei reti e ha giocato assieme a un grande amico, Sebastian Gay.

“Tornare a casa è bello – ha continuato l’attaccante – ma ripeto, poi bisogna dimistrare di essere all’altezza. Con Gay abbiamo giocato tante volte assieme ma anche contro. E’ un amico e sono sicuro che fuori ci vedremo lo stesso“.

Rispetto a Civita Castellana la concorrenza è parecchia, ma il bomber non è affatto spaventato.

Conosco i miei nuovi compagni di reparto – ha concluso l’argentino – e sono consapevole che sono tutti fortissimi. La concorrenza non è un problema, poi deciderà il mister. L’importante è vincere”.

Dopo le parole del nuovo acquisto, quelle di Federico Nofri.

L’allenatore si è concentrato sulla prossima sfida, in programma domenica al Rocchi contro l’Astrea.

“L’Astrea ha giocatori importanti – ha ricordato l’allenatore – e noi dobbiamo portargli il massimo rispetto. Ovviamente dobbiamo vincere e lo spirito della Viterbese non deve cambiare mai, bisogna accelerare e non decelerare. Poi, dobbiamo essere bravi a interpretare bene la partita, giocando con intensità e tenendo bene il campo perché le insidie si presentano sempre“.

Insidie su cui il tecnico gialloblù è inciampato mercoledì scorso, perdendo ai rigori il match di coppa Italia contro il Foligno.

La gara di Foligno è stata buona – ha concluso Nofri – ma nel secondo tempo abbiamo ceduto un po’ il passo. Ci poteva stare anche il pareggio, anche perché la squadra umbra ha delle potenzialità importanti. La prestazione non è stata brutta anche se dispiace, perché dagli ottavi potevamo incontrare squadre più agevoli. Ora l’obiettivo è il primo posto, con le energie che saranno impiegate sempre e solo sul campionato“.

Un campionato che sta ritrovando anche Vittorio Bernardo.

L’attaccante campano è in crescita continua e ha contribuito in maniera decisiva alla vittoria di domenica scorsa in casa del Cynthia.

“Ovviamente l’importante è vincere – ha ammesso Bernardo – ma io spero di continuare così, sempre che il mister mi darà fiducia e deciderà di mandarmi in campo. La Viterbese sta andando alla grande? Merito del gruppo che si sta formando. All’inizio c’era chi andava e chi veniva, adesso siamo sempre gli stessi e passiamo del tempo insieme anche fuori. Ci vogliamo bene e per una squadra che punta a vincere anche questo aspetto è molto importante.

Samuele Sansonetti


Serie D – girone G
la sedicesima giornata
domenica 13 dicembre

Albalonga – Arzachena
San Cesareo – Olbia
Flaminia – Grosseto
Nuorese – Trastevere
Ostiamare – Cynthia
Budoni – Muravera
Torres – Lanusei
Castiadas – Rieti
Viterbese – Astrea


Serie D – girone G
la classifica

Squadra   PT      G      V      P      S      GF      GS      DR   
Arzachena   33  15  10   3   2   25   11   14
Grosseto   33  15  10   3   2   34   17   17
Viterbese   30  15   8   6   1   22   10   12
Rieti   30  15   9   3   3   21   10   11
Nuorese   28  15   9   2   3   19   11    8
Olbia   26  15   8   2   5   28   22    6
Torres   25  15   6   4   4   21   14    7
Ostiamare   24  15   8   0   6   20   16    4
Albalonga   21  15   6   3   6   24   21    3
Lanusei   21  15   5   6   4   15   19   -4
Trastevere   19  15   5   4   6   17   15    2
Cynthia   17  15   4   5   6   17   20   -3
Flaminia   15  15   4   3   8   21   27   -6
Muravera   15  15   4   3   8   16   20   -4
Budoni   13  15   3   4   8   14   28  -14
Astrea   10  15   2   4  10   13   25  -12
San Cesareo    8  15   2   2  11   10   24  -14
Castiadas    6  15   1   3  11    9   32  -23

Condividi la notizia:
11 dicembre, 2015

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR