Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - In forse l'ultima udienza del processo al dentista ex latitante

Gianfranco Fiorita in ospedale

Condividi la notizia:

[DTDinfo id=”adsenseinterno”]

Il dentista Gianfranco Fiorita

Il dentista Gianfranco Fiorita

Lo studio dentistico di Gianfranco Fiorita

Lo studio dentistico di Gianfranco Fiorita

Gianfranco Fiorita il medico scomparso

Il cartello esposto nello studio dentistico di Gianfranco Fiorita 

Viterbo – Gianfranco Fiorita è all’ospedale.

Processo in forse per il dentista ex latitante, accusato di un’appropriazione indebita da 600mila euro e più.

Da giorni, Fiorita è ricoverato per un collasso cardiocircolatorio. Oggi, l’ultima udienza del processo, alla quale non potrà partecipare. Proprio per questo la difesa sarebbe intenzionata a chiedere un rinvio al giudice Eugenio Turco. Ma non sarebbe un rinvio qualunque. 

Dal 2016, il giudice Turco, che ha seguito il processo fin dalla prima ora, volerà a Belgrado per un importante incarico internazionale. Rinviare oggi significa far ricominciare da capo un intero processo durato anni e arrivato al rush finale. A meno che la difesa non acconsenta alla lettura degli atti da parte del nuovo giudice che, a quel punto, dovrebbe leggersi una a una le testimonianze ed entrare nel processo molto più che in medias res: all’ultimo e decisivo atto di una sentenza impugnabile, ma pur sempre una sentenza.

L’indagine era iniziata con la fuga del dentista da Viterbo il 14 ottobre del 2010. Di punto in bianco, senza avvisare e senza spiegarne il motivo, Fiorita non si fece più trovare. I soci dello studio, da poco in affari con lui, persero le quote versate per l’ingresso nella Dental Action, di cui Fiorita era titolare. I pazienti, invece, si ritrovarono con i lavori ai denti a metà e, la maggior parte, anche con le rate da pagare visto che il dentista aveva proposto loro di accendere prestiti con finanziarie.

L’arresto, in aeroporto a Fiumicino, dopo quattro anni e il sequestro del passaporto: nel settembre 2014, Fiorita è tornato a Viterbo. Destinazione: carcere per due mesi. Il pm Stefano D’Arma gli contesta un’appropriazione indebita da circa 660mila euro: la somma, appunto, delle quote versate dai soci e dei soldi incassati dalle società di finanziamento. Lui, invece, sostiene di esser stato costretto a scappare perché vittima di estorsione e che, in quei quasi quattro anni trascorsi principalmente in Paraguay, avrebbe vissuto arrangiandosi proprio perché senza soldi.

In aula, dal 2012 ad oggi, sono sfilate decine e decine di testimoni. Del resto 61 sono soltanto le parti civili nel processo, mentre il totale delle persone offese arriva a quota 79. Un processo monumentale. 


Condividi la notizia:
17 dicembre, 2015

Il caso del dentista scomparso ... Gli articoli

  1. Gianfranco Fiorita radiato definitivamente dall'albo dei dentisti
  2. Dalla fuga in Paraguay alla condanna, un decennio sul filo del rasoio per il dentista Fiorita
  3. Scappò in Sudamerica coi soldi, 2 anni e 3 mesi al dentista Gianfranco Fiorita
  4. Dentista scappato in sudamerica, per la difesa non fu appropriazione indebita
  5. Dentista scappato col malloppo, l'accusa chiede un anno e dieci mesi
  6. "Il giorno che saltò la sentenza, Fiorita stava per essere operato al cuore"
  7. Fiorita pronto a denunciare le vittime...
  8. I dentisti: "Fiorita ci abbandonò a Santa Cruz..."
  9. "Fiorita ci ha rovinato"
  10. "Migliaia di euro a Fiorita, poi è scappato..."
  11. Dentista ex latitante, a maggio riparte il processo
  12. Processo Fiorita, tutto da rifare
  13. Il processo al dentista Fiorita riparte da zero
  14. E' di nuovo Fiorita-show
  15. Gianfranco Fiorita a settembre di fronte al giudice
  16. Interrogatorio di fronte al giudice per Gianfranco Fiorita
  17. "Ho lasciato una clinica in attivo con 100mila euro da incassare"
  18. "Gli ex soci di Fiorita sono stati corretti e in buona fede"
  19. Fiorita al contrattacco: "Io vittima dei miei ex soci"
  20. "Sono scappato per salvarmi dalla morsa dell'estorsione"
  21. La verità di Fiorita può attendere
  22. Revocati i domiciliari a Fiorita
  23. Fiorita, il Riesame si riserva sulla scarcerazione
  24. Gianfranco Fiorita ai domiciliari
  25. Minacce all'avvocato di Fiorita
  26. Fiorita al Riesame per chiedere la libertà
  27. Fiorita all'attacco di ex soci e inquirenti
  28. Svuotato lo studio di Fiorita
  29. Dentista arrestato, no alla scarcerazione
  30. "Fiorita non ha un posto dove andare"
  31. Fiorita resta a Mammagialla
  32. "Un gesto importante per dimostrare la volontà di collaborare"
  33. "Chiederò che Fiorita sia rimesso in libertà"
  34. Fiorita arrestato in aeroporto
  35. Il dentista latitante torna in Italia
  36. "Fiorita mi teneva all'oscuro di alcuni incassi"
  37. "Solo senza misura cautelare Fiorita potrebbe tornare in Italia"
  38. Sequestrati i beni del dentista latitante
  39. "Fiorita si dimentica dei danni morali..."
  40. "Risarcirò chi ne ha diritto, non i furbetti di quartiere..."
  41. Fiorita arrestato in Paraguay, presto il rimpatrio
  42. Il latitante Fiorita non risponde alle email, l'avvocato: "Sono preoccupato"
  43. Maxisconto a chi si serviva delle finanziarie
  44. Seimila euro di attrezzature utilizzate e mai pagate
  45. "Io non so nemmeno se mio fratello è vivo o morto"
  46. Dentista latitante, ascoltati 14 testimoni
  47. Dentista latitante, riprende il processo
  48. Dentista latitante, in 49 chiedono i danni
  49. Dentista latitante, inizia il processo
  50. Appropriazione indebita, Fiorita a giudizio
  51. Dentista scomparso, chiuse le indagini
  52. Fiorita torna a farsi vivo
  53. Fiorita non ha preso voli diretti
  54. "Io vittima di Fiorita voglio giustizia"
  55. Fiorita raccoglieva fondi per un ospedale

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR