--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il direttore generale Alessandra Moscatelli commenta i risultati dell'ateneo

“L’Unitus chiude il bilancio con un avanzo positivo”

Alessandra Moscatelli, direttore generale dell'Università della Tuscia

Alessandra Moscatelli, direttore generale dell’Università della Tuscia

Viterbo – “Anche se il 2015 si è inserito in un contesto economico-finanziario complesso l’Università della Tuscia è riuscita a chiudere il bilancio con un avanzo positivo a dimostrazione di una buona salute finanziaria”.

Così Alessandra Moscatelli direttore generale dell’Università della Tuscia ha esordito commentando i risultati dell’ateneo viterbese del 2015 che si sta per chiudere.

In merito all’offerta formativa ci sono stati significativi ed importanti traguardi raggiunti grazie ad un’attenta opera di razionalizzazione e riqualificazione dei corsi che hanno portato L’Università di Viterbo a registrare un aumento delle immatricolazioni e delle iscrizioni in controtendenza all’andamento generale d’Italia e più specificatamente del Lazio.

L’Ateneo della Tuscia infatti, secondo la speciale ricerca effettuata dal Sole 24 ore, è risultata le prima della regione nella valutazione globale. Il direttore generale poi definisce “passi da gigante” le novità che riguardano innovazione e servizi agli studenti tutti improntati alla massima digitalizzazione e semplicità di utilizzo.

“Ma quello che è stato un ottimo traguardo raggiunto – aggiunge Alessandra Moscatelli – è il rafforzamento e l’ampliamento del rapporto tra Università della Tuscia e imprese. Ma anche con le altre istituzioni. Un punto di forza particolare del nostro Ateneo”.

Poi le previsioni per il 2016 che arriva, afferma Moscatelli, alla luce di una legge di stabilità abbastanza dura ma che comunque favorirà l’assunzione di giovani ricercatori potenziando l’offerta formativa. Soprattutto se si pensa che andranno a sostituire il personale docente che è andato o che andrà in pensione. Una notizia dunque positiva anche sotto l’aspetto occupazionale.”

Sotto il profilo finanziario, secondo il direttore generale, non si prospettano tempi rosei per l’ateneo viterbese, tuttavia grazie al contenimento delle spese non ci saranno assolutamente ripercussioni negative per la didattica, per la ricerca e per i servizi agli studenti.

Anzi faremo del tutto per migliorare le nostre prestazioni. E poi l’attenzione del Direttore Generale si sofferma sulla complessa macchina amministrativa. L’amministrazione rappresenta, secondo Moscatelli, l’ossatura, dell’Università attraverso la quale si può garantire la sostenibilità economica di tutte le attività. Svolge funzioni strumentali di vitale importanza per l’ateneo che sono assicurate da una professionalità indiscussa di tutti gli uffici.

23 dicembre, 2015

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564