- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Nemmeno un conclave basterebbe…”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

L'intervento del consigliere Troili in consiglio comunale [3]

L’intervento del consigliere Arduino Troili in consiglio comunale 

Viterbo – “Chissà, per risolvere la crisi ci vorrebbe un conclave”.

L’idea è di Arduino Troili, uno dei sette consiglieri Pd che hanno nei fatti tolto la fiducia al sindaco Leonardo Michelini.

Ma nemmeno l’esponente democratico è certo che possa servire a qualcosa. “Perché poi – continua Troili – oltre a essere riunirsi a oltranza, dovrebbe scendere lo Spirito santo a illuminare tutti”.

Scartando la remota possibilità d’un intervento divino, per com’è la situazione, difficile che si arrivi a qualcosa che non sia il fine corsa.

“Non si tratta solo di politica – osserva Troili – si sono logorati anche i rapporti umani. C’è gente che non si parla più. La situazione è andata oltre.

Il sindaco dovrebbe tirare fuori gli attributi. Io non vedo grosse prospettive. Non c’è più il collante, anzi, situazioni come l’elezione del collegio revisori dei conti, l’ipotesi di Maurizio Tofani assessore o altre nomine non hanno fatto altro che inasprire la situazione”.

Per Troili l’esperienza in comune finisce qui. “La considero conclusa. Ero andato per far presenti le difficoltà delle frazioni, a partire da Bagnaia. Non ho portato a casa grandi risultati. Semmai problemi”.

Bagnaia è il suo chiodo fisso. “Non si rendono conto che sarebbe un grosso aiuto a Viterbo per lo sviluppo di una città d’arte e cultura. Non lo capiscono.

Per loro è, con tutto il rispetto, come il Carmine o Santa Barbara”.

L’amministrazione problemi comunque ne ha avuti. “Le aspettative erano tante e i soldi pochi. E’ chiaro che con questo quadro, se non ci si concentra sul da farsi, poi le difficoltà s’intrecciano e diventa difficile operare”.

Se si dovesse tornare al voto, il nome di Arduino Troili sulla scheda elettorale con tutta probabilità non ci sarebbe.

“Non sono troppo interessato. Ho 67 anni, la mia esperienza la reputo chiusa. Mi aspettavo di meglio, credevo d’imparare molto. Invece niente, semmai qualcosa di buono me la sono dimenticata”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]