Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - La vicepresidente del consiglio, Daniella Bizzarri, interviene sui ritardi e i venti posti di lavoro a rischio

“Mattatoio, chiedo scusa agli agricoltori…”

Condividi la notizia:

Leonardo Michelini e Daniela Bizzarri

Leonardo Michelini e Daniela Bizzarri

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Leggendo alcuni articoli relativamente al project financing per l’adeguamento e la gestione del mattatoio, i 20 posti dei lavoratori a rischio, le nuove tariffe per le mense e tante altre decisioni che dovevano essere prese negli ultimi giorni dell’anno mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni nonché considerazioni.

Preciso che non parlo a titolo personale, ma in qualità di vicepresidente del consiglio e consigliere comunale del Partito democratico. 

Voglio chiedere scusa a tutti gli agricoltori che per voce di Confagricoltura e Coldiretti manifestano la loro agitazione e preoccupazione, come voglio chiedere scusa ai 20 lavoratori che hanno lo stesso problema. Come chiedo scusa alle famiglie con persone anziani nelle Rsa e ai genitori per le mense scolastiche.

Giustamente si discute sul fatto che per le beghe politiche ci rimette tutta la comunità, quindi io preciso che questo tipo di politica non mi appartiene.

Chi non viene in consiglio, in commissione, in maggioranza e non si dimette, chi non permette di approvare determine importanti per la nostra città dovrà rispondere direttamente ai propri elettori del loro operato. Io non faccio parte di questo gruppo. 

Sono tuttavia convinta che la giunta, anche se priva di due assessori che non ne prendono parte, non si sono dimesse, ma che prendono in ogni caso il loro compenso, riuscirà ad approvare tutti questi atti che saranno propedeutici per il futuro della nostra città.

Così come con autorevoli rappresentanti alla Regione, nonché assessore delegata, ha dovuto provvedere il sindaco, nonché l’assessore Ciambella.

Concludendo vorrei sottolineare che, da penultima degli eletti in consiglio, non essendo medico, figlio di, parente di, amico di, sono orgogliosa di fare quotidianamente il mio lavoro sia in consiglio, sia nelle commissioni, sia nella vita attiva del comune.

Questo non significa che nella mia vita io non abbia nulla da fare, anzi forse ho qualche problema più degli a altri, ma avevo messo in conto che in caso di vittoria il consigliere, l’assessore e ognuno degli eletti, si sarebbe dovuto mettere al servizio della collettività, e soprattutto essere vicini al sindaco in ogni azione quotidiana.

Con questa mia nota, non risulterò molto simpatica ai miei colleghi, ma io non ho mai vissuto di politica, anzi ho dato tanto alla politica (Egidi docet) ma soprattutto dalla politica non ho avuto nulla, se non schiaffi in faccia. Anche da semplice cittadina vi chiedo scusa e resto a disposizione.

Daniela Bizzarri
Vice presidente del consiglio
Consigliere delegato alle pari opportunità del Partito democratico


Condividi la notizia:
27 dicembre, 2015

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR