__

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitavecchia - Per aver perso tutti i suoi risparmi, 110 mila euro

Salva banche, pensionato si suicida

Luigi D'Angelo

Luigi D’Angelo

Civitavecchia - La Banca Etruria

Civitavecchia – La Banca Etruria

Civitavecchia – Luigi D’Angelo, pensionato di Civitavecchia, si sarebbe suicidato per aver perso tutti suoi risparmi. Tutto a causa del provvedimento del governo per il salvataggio delle banche in fallimento. Provvedimento che ha azzerato i conti degli obbligazionisti.

In una lettera, trovata ieri sul suo computer, le ultime parole del pensionato, in cui chiamerebbe in causa il crac Banca Popolare dell’Etruria e Lazio. Lettera che sarebbe stata trovata dalla moglie. E proprio alla moglie D’Angelo avrebbe scritto: “Perdonami non sono riuscito a difendere i nostri risparmi. Mi hanno raggirato”. Non basta il pensionato avrebbe anche accusato i dipendenti della Banca Etruria che non l’avrebbero ascoltato.

Luigi D’Angelo, ex operaio di  68enne di Civitavecchia, ha visto andare in fumo i risparmi di una vita, non ha retto e ha deciso di farla finita impiccandosi alla scala della sua villetta a fine novembre, dopo aver scoperto di aver perso 110 mila euro.

A dare l’allarme è stata la moglie che ha avvertito la polizia.

Della tragedia, avvenuta il 28 novembre ma di cui solo ora si conoscono le motivazioni, si sono interessate anche le associazioni di consumatori Adusbef e Federconsumatori. “La tragedia – scrivono –  che ha colpito un risparmiatore di Civitavecchia che si è suicidato dopo aver appreso di aver perso i risparmi di una vita investiti nella Banca Popolare dell’Etruria e Lazio, oggetto dell’esproprio criminale del risparmio anticipato del bail-in”.

Le associazioni hanno chiesto al procuratore capo di Civitavecchia di aprire un’indagine per verificare se il decreto sulla risoluzione delle quattro banche sia “compatibile con le norme penali e con la Costituzione”.

La vicenda sarebbe ora passata proprio all’attenzione della procura di Civitavecchia. Ieri si sono susseguite diverse ricostruzioni, secondo le quali il pensionato avrebbe perso oltre 110.000 euro investiti in obbligazioni subordinate della Banca Popolare dell’Etruria e Lazio con sede ad Arezzo.

Il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, ha commentato la vicenda su Facebook: “Pensionato suicida a Civitavecchia perché, per colpa di Banca Etruria e di un governo assente, aveva perso i risparmi di una vita. Un suicidio di Stato”. Il segretario della Lega ha poi annunciato la sua presenza, giovedì alle 15,30 ad Arezzo, a un incontro con i risparmiatori che definisce “fregati da Banca Etruria, dall’Europa e dal governo”.

Il Codacons ha presentato oggi un esposto sulla vicenda.

9 dicembre, 2015

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564

Ovm-splash-basso-1036x70-novembre-2016-nuovo-ok