- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Contro i “nanetti communisti” nasce l’esercito di Fioroni

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [3]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni 

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [4]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [5]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [6]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [7]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

La pagina l'Esercito di Fioroni [8]

La pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [9]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [10]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Una vignetta della pagina l'Esercito di Fioroni [11]

Una vignetta della pagina l’Esercito di Fioroni

Viterbo – La trovata dell’ex ministro del Pd, Giuseppe Fioroni, che ha risuscitato il fantasma dei comunisti dal cimitero delle ideologie, non poteva non far scatenare la satira sulla rete. Su Facebook è stata addirittura creata una pagina dal titolo significativo: L’esercito di Fioroni [12].

Dopo una ricerca dura e puntigliosa abbiamo trovato gli autori della pagina che ci hanno concesso una intervista esclusiva a condizione di rimanere anonimi.

Come nasce l’idea dell’esercito di Fioroni?
“Dopo molti tentennamenti (il primo soprannome di Peppino nostro quando era sindaco a nome suo, e non per interposta Ciambella, era proprio tentenna… poi ha rivelato altre doti, con il passare degli anni) abbiamo detto basta – dicono sorridendo i ragazzi che hanno dato vita alla pagina -. Non se ne può più. Qui non si governa più. E un giorno Volpi, e un giorno Troili, e un giorno la Minchella. Ah no, quella mo sta con noi. Vabbe, ci siamo capiti. Siamo circondati dai. Sono dovunque”.

Chi? I comunisti?
“Ma perché secondo lei le buche sulle strade di Viterbo chi le fa? Chi è che dice ai turisti di non venire pure se fanno i servizi televisivi su Viterbo ? Chi è che non fa ripartire l’economia viterbese? Chi è che di notte butta in giro i rifiuti? I comunisti, no? Se era per noi avevamo fatto tutto. La Cassia triplicata. Belcolle come un ospedale svizzero. Avremmo finito la Trasversale e poi pure la Trasversale della Trasversale.

Lo scontro comunque è ormai inevitabile. Se la cercano proprio. E noi da due anni e mezzo che li trattiamo con i guanti. Intanto gli abbiamo dato il permesso di fare le primarie. Noi siamo gente da battaglia, da trincea, non da sfilata a piazza del teatro. Poi dopo, quando abbiamo vinto, volevano gli assessori, e glieli abbiamo dati. Poi li volevano cambiare e li abbiamo cambiati. E poi abbiamo cambiato le deleghe pure. E il cronoprogramma quando qualcuno era diventato un orologiaio e voleva sapere gli assessori a che ora andavano al bar.

Gli avevamo prestato pure Delli Iaconi, fu un capolavoro: lo avevamo truccato da renziano, tanto lui, buddhista nella città dei Papi, si adatta a qualsiasi cosa. Poi però non hanno riscattato il prestito… Siamo ormai al colmo per un sindaco vivaista: avere contro uno che si chiama Serra”.

Ma da chi è composto questo esercito?
“Noi siamo solo la punta dell’iceberg di un movimento di massa silenziosa e fluida. Siamo tutta gente che campa del suo, che riforma ogni giorno, che siamo liberi dai forti, che vince i sorteggi, siamo democratici e popolari ma anche moderati e riformisti. Ecco più che altro moderatamente”.

Moderatamente che?
“Moderatamente riformisti. Nel senso che moderatamente riformiamo. Riformiamo un pochetto, qb come nelle ricette. Hai visto mai che qualcuno di noi si stanca a forza di riformare”.

Si ma che significa?
“Non lo sappiamo, Fioroni ancora non ce l’ha dato il dépliant illustrativo. Quello ce lo darà a Pasqua. Una cosa alla volta”.

Ma insomma nessun dialogo con i 7?
“Noi ancora dobbiamo capire se sono i 7 nani, i magnifici 7, i 7 gol del Bayern alla Roma, i 7 colli, i 7 vizi capitali. Dice che so’ sette. All’inizio pensavo a un complotto, ma non può essere, fa rima co’ otto.

Però a voi de Tusciaweb ve lo posso dire. Noi li abbiamo visti ieri sti 7… non ci sembravano tanto comunisti. Si vestono troppo bene. Belle auto. Sono civilizzati, non salutano col pugno chiuso. Manco sanno come si cucinano i bambini! Ma Peppino nostro dice che so’ “nanetti rossi comunisti” e noi ci crediamo”.

A proposito. Un’ultima curiosità. Come è il rancio dell’esercito di Fioroni?
“Semo democristiani, secondo voi se trattamo male? È comunque rancio fa troppo festa dell’Unità. Per noi sono colazioni da campo, al sacco, bisogna sempre stare all’erta. Come dice sempre Filippo Rossi, panino e moschetto, riformista perfetto. Che gran caporale Filippo… Lui ci aiuta tanto, perché qui, se chiudi un occhio, ecco che Egidi si rimette il colbacco che gli porta ogni anno Sposetti quando va in Russia. Anzi Sposetti continua ad andare in Unione Sovietica. E non ci chieda coma fa…”.

Lupo Solitario


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [13]
  • [1]
  • [2]