- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Due giorni di corsa per non andare a casa

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Lisetta Ciambella [3]

Lisetta Ciambella 

Lorenzo Guerini [4]

Lorenzo Guerini 

Pd - Fabio Melilli [5]

Pd – Fabio Melilli 

Viterbo – Crisi a palazzo dei Priori. Parte la corsa per evitare che il comune cada.

Per questo al termine della riunione ieri sera a Roma, il Pd si è dato due giorni di tempo.

Obiettivo, verificare se esistono le condizioni per andare avanti. Una valutazione tutta interna. Coinvolgendo anche i parlamentari e consiglieri regionali del territorio, a cominciare da Giuseppe Fioroni, Ugo Sposetti ed Enrico Panunzi, ma è probabile che pure gli altri, Alessandro Mazzoli, Alessandra Terrosi e Riccardo Valentini siano della partita.

L’incontro è iniziato attorno alle 16.30 e per finire verso le 19. Mezz’ora di ritardo rispetto all’appuntamento programmato, dopo il rinvio di un giorno.

Due ore e mezza di confronto non sono poche. Vuol dire che qualcosa si è mosso o si sta muovendo. Ovviamente, bocche cucite o quasi all’uscita. “L’incontro è stato utile – dice Lisetta Ciambella – Guerini si è preso 48 ore di tempo per valutare la situazione”.

Seduti allo stesso tavolo, il vice segretario nazionale Lorenzo Guerini, appunto, che parte della situazione la conosceva già, quello regionale Fabio Melilli, quindi i viterbesi Francesco Serra, Lisetta Ciambella, Andrea Egidi e Stefano Calcagnini.

Una riunione che almeno nell’immediato non ha risolto nulla. Com’era nelle previsioni.

Dal dibattito è emerso un punto. Il sostanziale immobilismo politico finora da parte del sindaco Michelini.

Guerini ha ascoltato tutti, ma ha pure parlato.

Sentite le posizioni dei sette consiglieri comunali. C’era Francesco Serra a rappresentarli. Dall’altra parte Lisetta Ciambella che invece ha espresso i motivi per cui non avrebbe senso una fine prematura dell’esperienza Michelini.

Nessuno dei due a quanto pare ha cambiato il proprio punto di vista. Tuttavia, la parola d’ordine è cautela.

L’orientamento del Pd romano è cercare di salvare l’esperienza amministrativa a Viterbo evitando di ripetere quanto avvenuto a Roma con la caduta del sindaco Marino. L’approfondimento che si appresta a fare Fabio Melilli servirà proprio a capire come.

Poi spetterà al sindaco Michelini rimettere insieme i cocci. E’ da lui che tutti si aspettavano e si aspettano un segnale.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]