--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - A Budoni i gialloblù non vanno oltre lo 0-0 e cedono il primo posto al Grosseto - Belcastro sbaglia un rigore

Solo un pareggio per la Viterbese

Condividi la notizia:

Sport - Calcio - Viterbese - Luca Belcastro

Sport – Calcio – Viterbese – Luca Belcastro 

Sport - Calcio - Viterbese - Michele Boldrini

Sport – Calcio – Viterbese – Michele Boldrini 

Sport - Calcio - Viterbese - Federico Nofri

Sport – Calcio – Viterbese – Federico Nofri 

Budoni – Viterbese 0-0 (al primo tempo 0-0).

BUDONI (4-4-2): Picco, Deiana, Meloni, Balzano, Farris, Tricoli, Mbaye, Segato, Giglio, Paganelli, Sanna (dal 1′ s.t. Caggiu).
In panchina: Sarao, Mastio, Foddi, Derosa, Santoro, Salvini, Murgia, Zela.
Allenatore: Giuseppe Bacciu.

VITERBESE (4-3-1-2): Pini; Pacciardi, Pomante, Scardala, Pandolfi; Boldrini, Selvatico, Ansini (dal 1’s.t. Perocchi); Belcastro (dal 24′ s.t. Invernizzi); Bernardo (dal 38′ s.t. De Sena), Neglia.
In panchina: Mastropietro, Addessi, Dierna, Nuvoli, Cuffa, Babacar.
Allenatore: Federico Nofri.

MARCATORI: nessuno.

Arbitro: Michele Somma di Castellammare di Stabia.
Assistenti: Antonio Manco e Bartolomeo Esposito di Caserta.


Occasione sprecata per la Viterbese, che pareggia sul campo del Budoni e cede il primo posto della classifica al Grosseto.

Primo tempo di assoluto dominio per i gialloblù, che nonostante le tante occasioni non trovano il vantaggio e sbagliano un rigore con Belcastro.

Ripresa più complicata, con la squadra di casa brava a chiudere gli spazi e non subire gol.

Federico Nofri torna al 4-3-1-2 previsto alla vigilia, inserendo Pacciardi al posto dell’infortunato Fè sulla corsia di sinistra.

A centrocampo c’è Ansini, che si posiziona accanto a Selvatico e Boldrini. Sulla tre quarti gioca Belcastro, a supporto di Neglia e Bernardo.

Formazione più guardinga per Giuseppe Bacciu, che schiera il 4-4-2 con Paganelli e Giglio terminali offensivi.

Nei primi 20 minuti c’è solo la Viterbese, che dopo 40 secondi trova la prima occasione con Bernardo.

L’attaccante si libera bene ma non aggancia un buon filtrante di Boldrini che lo avrebbe liberato davanti al portiere avversario.

Al 10′ viene annullato un gol a Neglia per posizione di fuorigioco e due minuti più tardi Boldrini colpisce un palo, dopo essersi liberato bene a centro area.

I padroni di casa si fanno vivi al 21′ con una conclusione di Paganelli che Pini è bravo a deviare in angolo.

E’ l’unica occasione bianco-azzurra, seguita da un bel tiro di Belcastro su cui Picco compie un miracolo.

L’occasione più ghiotta però arriva al 36′ e sempre sui piedi di Belcastro.

Il fantasista viene atterrato in area e conquista un calcio di rigore di cui si incarica, calciando però fuori.

Continua la “maledizione” dei rigori per la Viterbese, che nei minuti successivi conclude poco o nulla e va a riposo sullo 0-0.

Al rientro in campo entrambi i tecnici effettuano una sostituzione.

Ansini ha preso una botta e non ce la fa a continuare. Federico Nofri è costretto a far entrare Perocchi (unico ’96 in rosa) avanzando Pandolfi in mediana.

Giuseppe Bacciu manda in campo Caggiu al posto di Sanna ma lascia invariato lo schieramento bianco-azzurro.

In avvio c’è un bel tiro di Mbaye che Pini è bravo a deviare in angolo.

Nei venti minuti successivi non succede quasi nulla e Federico Nofri decide allora di inserire Invernizzi al posto di Belcastro.

Neglia arretra a centrocampo e l’uruguaiano si posiziona al fianco di Bernardo.

Proprio quest’ultimo pochi minuti più tardi sfiora il gol, con un colpo di testa bloccato dall’ennesimo miracolo di Picco.

Boldrini è tra i più pericolosi e a 10 minuti dal termine sfiora il vantaggio con una sassata da fuori area che scheggia la traversa ed esce sul fondo.

Nel finale entra anche De Sena ma nonostante un’altra traversa di Boldrini il risultato non cambia, finisce 0-0.

Occasione buttata per la Viterbese visto il contemporaneo pareggio del Rieti sul campo della Nuorese.

I gialloblù tornano quindi al secondo posto in classifica, con il Grosseto che si porta al comando dopo il 4-2 rifilato all’Astrea.

Tutto da rifare per Bernardo e compagni, che domenica prossima ospiteranno al Rocchi la Torres, formazione più in forma del campionato.


Serie D – girone G
la ventunesima giornata
domenica 24 gennaio

Ostiamare – Albalonga 0-2
San Cesareo – Arzachena 0-1
Grosseto – Astrea 4-2
Castiadas – Cynthia 2-0
Trastevere – Lanusei 3-0
Torres – Muravera 8-0
Flaminia – Olbia 0-1
Nuorese – Rieti 1-1
Budoni – Viterbese 0-0


Serie D – girone G
la classifica

Squadra   PT       G        V       P      S      GF      GS      DR   
Grosseto   44   21   13   5   3   49   29   20
Viterbese   43   21      12   7   2   39   15   24
Rieti   43   21   13   4   4   31   16   15
Arzachena   41   21   12   5   4   29   21    8
Torres   40   21   11   7   3   44   18   26
Nuorese   36   21   10   6   5   27   17   10
Olbia   34   21   10   5   6   36   30    6
Albalonga   34   21   10   4   7   41   28   13
Trastevere   31   21    9   4   8   25   21    4
Ostiamare   29   21    9   2  10   24   23    1
Lanusei   22   21    5   7   9   17   31  -14
Flaminia   22   21    6   4  11   26   32   -6
Muravera   20   21    5   5  11   21   34  -13
Budoni   19   21    4   7  10   18   32  -14
Castiadas   19   21    5   4  12   20   38  -18
Cynthia   18   21    4   6  11   18   34  -16
San Cesareo   13   21    3   4  14   12   31  -19
Astrea   13   21    3   4  14   12   39  -26


Condividi la notizia:
24 gennaio, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR