--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Visitatori nel capoluogo per il primo dell'anno - Barelli: "Numeri che ci spingono ad andare avanti nell'organizzare iniziative"

Tutti in fila per mostra “La vita silenziosa delle cose”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Tutti in fila per la mostra a palazzo dei Priori

Viterbo – Tutti in fila per “La vita silenziosa delle cose”.

A palazzo dei Priori continua l’esposizione inaugurata lo scorso 8 dicembre da Vittorio Sgarbi.

In molti hanno scelto di trascorrere il pomeriggio del primo dell’anno tra i quaranta quadri, raffiguranti la natura morta, dal ‘500 al ‘900.

Fila fuori dalla sala regia e nella saletta in cui è esposto il bozzetto della macchina di santa Rosa, Gloria. Complice, forse, il regalo fatto dal Comune, che dal 25 al 27 dicembre, il primo e 6 gennaio ha consentito l’accesso gratuito, mentre, di solito l’ingresso è di 5 euro.

“C’è grande soddisfazione nel vedere tutta questa gente alla mostra – commenta l’assessore Giacomo Barelli –. E’ stato già un successo registrare circa 2300 presenze nei tre giorni, dal 25 al 27 dicembre, e non pensavamo si ripetessero.

C’è fila per entrare, segno che queste iniziative sono gradite e questi numeri rappresentano per noi uno stimolo a riproporne altre in futuro e fare meglio. Nonostante non siamo riusciti a mettere in campo delle iniziative come la macchina di santa Rosa in piazza o la ruota panoramica, il bilancio del flusso turistico nel capoluogo è positivo e ci ripaga del lavoro fatto”.

Qualcosa già bolle in pentola. “Con l’assessore Delli Iaconi stiamo lavorando per portare una mostra di arte contemporanea del ‘900 intorno a marzo e poi un’altra su Riforma e Controriforma, proprio nell’anno del Giubileo”.

 


Condividi la notizia:
1 gennaio, 2016

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR