- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Birindelli pronta all’interrogatorio

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Angela Birindelli [3]

Angela Birindelli 

Viterbo – Angela Birindelli parlerà.

Lo ha annunciato lunedì, all’udienza preliminare per la “macchina del fango”, il fascicolo aperto dal pm Massimiliano Siddi su di lei e altre sette persone.

L’ex assessore regionale all’Agricoltura è pronta per un interrogatorio. Non dichiarazioni spontanee, che non lascerebbero spazio a domande. No: proprio un interrogatorio per rispondere a giudici e avvocati.

Nell’inchiesta scoppiata nella primavera del 2012, Birindelli riveste un ruolo di primo piano, insieme al giornalista Paolo Gianlorenzo.

Per gli inquirenti avrebbero sottoscritto un accordo vantaggioso per entrambi: a Gianlorenzo la pubblicità delle iniziative dell’€™assessorato sulle pagine del suo giornale (all’€™epoca “L’€™Opinione di Viterbo e alto Lazio”€, chiuso ormai da anni); all’€™assessora, il massacro quotidiano del suo avversario politico Francesco Battistoni, tramite articoli pesanti e feroci.

Una specialità di Gianlorenzo, quella delle manganellate mediatiche ad avversari e nemici degli amici: appunto, la macchina del fango o metodo Ciarrapico. Della serie: mi neghi un favore? Ti massacro. Ostacoli i miei editori? Ti massacro. Giornalisticamente, si intende, alzando o abbassando il tiro a seconda delle circostanze e opportunità. Una pratica che per la procura equivale alla tentata estorsione, tra le tante accuse contestate a Gianlorenzo.

L’ex assessora risponde di tentata estorsione per la macchina del fango a Battistoni; corruzione per l’accordo con Gianlorenzo; peculato per l’uso privato della macchina di servizio; abuso d’ufficio e tentata concussione sia per i tentativi di affidare a ditte amiche la realizzazione dello stand del Lazio in alcune delle passate edizioni del Vinitaly, sia per l’accanimento su un dipendente Arsial che Birindelli “voleva morto”, come disse più volte intercettata.

Tante domande da fare, sicuramente. E tante risposte che l’ormai ex assessora ha deciso di dare venerdì, alla chiusura del l’udienza preliminare davanti al gup Stefano Pepe. Tra il sul interrogatorio e la discussione sarà una lunghissima giornata.

 

 


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]