--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - La lettere di Enrico Barbini alla società e al presidente Antonio Anselmi

“Centinaia di Nasi rossi hanno colorato di bianco Montecavallo”

Condividi la notizia:

Il Carnevale di Ronciglione

Il Carnevale di Ronciglione 

Ronciglione - Carnevale - Nasi Rossi

Ronciglione – Carnevale – Nasi Rossi 

I Nasi rossi di Ronciglione pronti ad accogliere le Mille miglia

I Nasi rossi di Ronciglione pronti ad accogliere le Mille miglia 

Ronciglione – Riceviamo e pubblichiamo – Un paesano, un amico, un socio, lascia sul mio profilo facebook e su quello della società Nasi Rossi un bellissimo messaggio, sintesi del nostro amore per questo progetto e del successo ottenuto in questi anni:

“Dopo anni di silenzio, si ricanta bevi e magna… chi ci segue non si lagna, chi si astiene è un gran fregnon!”

Voglio partire da qui. Da quella strofa del nostro inno sociale che mi sembra particolarmente significativa in relazione alla recente storia della Società dei Nasi Rossi di Ronciglione.

Con Tonino siamo amici da quando eravamo ragazzini e dopo una vita non mi viene ancora naturale chiamarlo ZioTony Antonio Anselmi come tutti oggi lo conoscono e lo appellano. Ma non è questo il punto.

Solo due anni fa, era il 2014, alla pitalata parteciparono 15/20 persone compresi alcuni bambini e qualche irriducibile come il sottoscritto che non voleva arrendersi al vuoto che si era creato attorno al personaggio più tipico del nostro Carnevale.

Quella sera stessa il tradizionale veglione sembrava il deserto dei tartari! 50 persone al massimo in pista nel momento di massimo afflusso…

Nel 2015 Tonino diventa presidente. La sfilata del pomeriggio riprende subito “spirito e corpo” considerando le numerose presenze in camicia da notte e berrettino. La sera al veglione la pista è di nuovo piena. Buona serata preceduta dalla tradizionale cena (finalmente ripristinata per chi vuole aderire!) e allegria diffusa. Si dirà: “Beh, è normale. C’era la curiosità per la novità”.

Quest’anno la felicissima conferma che sa di trionfo! Centinaia di Nasi Rossi in costume hanno colorato di bianco Montecavallo in quasi tutta la sua interezza. Bambini festanti e adulti briosi. Tutti carichi al punto giusto. L’entusiasmo si percepiva nell’aria. Impressionante. Sono socio da trent’anni ormai e quasi non ricordavo più una partecipazione simile.

Ma il culmine s’è raggiunto proprio al veglione ai Cigni. La sala era piena come hai tempi d’oro del nostro Carnevale (quello splendidamente raccontato nel video “La Maschera e la piazza”; perfetta sintesi di tutto quanto il carnevale di Ronciglione significa e rappresenta).

In questi due anni Tonino ha saputo più che raddoppiare il numero di soci, abbassando considerevolmente anche il prezzo della tessera; consentendo l’entrata gratuita ai fidanzati/e dei figli dei Nasi Rossi e tante altre iniziative che non sta a me ricordare.

Ma non voglio fare un’analisi sui numeri. I numeri possono essere elementi aridi che hanno solo valore statistico alla fin fine. Quello che voglio invece sottolineare è il calore e l’affetto che tutti! (ma proprio tutti) hanno riconosciuto a Tonino. Vederlo ieri sera già durante la cena che passava frequentemente tra i tavoli dei soci, rinunciando perfino a mangiare lui stesso e in parte a “trascurare” (si fa per dire) le autorità che sedevano al tavolo con lui, aveva del commovente. La sua preoccupazione è che tutti abbiano pari dignità e soddisfazione nel partecipare alla nostra serata.

E poi in pista. Autentico trascinatore. Ha profuso entusiasmo continuando a ballare, saltare, cantare, incitare… E non ce n’era neanche bisogno. Tutti felici e festanti ad acclamarlo. Non è necessario aggiungere altro. Se le emozioni potessero esprimersi coi colori, direi che siamo passati da un 2014 di un grigio opprimente ad un arcobaleno luminoso e scintillante per il veglione di quest’anno!

Grazie Tonino. Grazie a te e ai tuoi consiglieri che ti sostengono e ti supportano. Tutti insieme avete ridato vitalità al Naso Rosso e piano, piano lo state anche riempiendo di significati importanti pur mantenendone la dissacrante e giusta leggerezza d’essere.

Evviva i Nasi Rossi! Evviva il Carnevale di Ronciglione!

Enrico Barbini

 


Condividi la notizia:
11 febbraio, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR