--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - Crolla la maggioranza - Chiara Frontini (Viterbo 2020) chiede al vicesegretario Pd di fare un giro nel degrado della città ostaggio di un sindaco incapace di fare politica

“Guerini abbandoni logiche di partito per tornare a votare”

Condividi la notizia:

Chiara Frontini

Chiara Frontini 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Considerata l’annunciata visita a Viterbo, invito il vicesegretario Guerini a fare un tour nelle vie della città, senza limitarsi ad entrare nelle sale riservate del Palazzo.

Se veramente il vicesegretario ha a cuore il benessere della cittadinanza, abbia il coraggio di fare un giro a piedi, così eviterà di mettere a rischio gomme e trasmissione della sua auto, ammesso che venga con la sua auto e non con l’auto blu, e sempre ammesso che resista alle buche che incontrerà durante il tragitto da Roma.

Solo se si avventurerà nella desolazione del nostro centro storico potrà rendersi conto dello squallore che ormai governa la città dimenticata dai suoi amministratori: incompiute opere super decantate nel periodo elettorale, piazze desolatamente vuote e fontane sbeccate che gettano acqua ovunque tranne dove dovrebbe essere destinata, sampietrini sconnessi, cumuli di immondizia nei vicoli e anche nelle vie principali, negozi (quei pochi rimasti aperti) anche loro desolatamente vuoti come le piazze.

Per non parlare dell’abbandono degli ex comuni. Arrivare a Roccalvecce è una specie di Parigi dakar: non ci sono solo buche e dissesti, ma anche restringimenti a causa di frane non rimosse da anni.

E se proprio non lo spaventa l’avventura, Bagnaia, uno dei gioielli della nostra città, sarà certamente pronta ad accoglierlo, in canotto, per mostrargli de visu cosa hanno, o meglio non hanno, fatto i solerti tagliatori di nastri in questo periodo di amministrazione.

Anche Grotte santo Stefano e San Martino al Cimino ambirebbero sicuramente a una sua visita, per mostrargli il degrado provocato dal nulla assoluto di questo non-governo. Infine, ci auspichiamo che non si faccia indicare da Michelini la strada per Sant’Angelo: pare che il sindaco “solo amministratore” stia ancora cercando il percorso per arrivarci e prendere visione di questi luoghi a lui sconosciuti.

A fine tour, forse, Guerini potrà dimenticare le logiche di partito e rendere a questa cittadinanza, ostaggio di un sindaco incapace di fare politica, ma forse ancor di più di amministrare per il bene comune, la possibilità di tornare alle urne per provare a trovare persone che hanno cuore il loro benessere più del calore delle poltrone.

Chiara Frontini
Movimento Civico Viterbo2020

 

 


Condividi la notizia:
4 febbraio, 2016

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR