Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il sindaco in commissione - Acceso dibattito sulla gestione, concessa la quarta proroga

“Il mattatoio non lo chiuderemo”

Condividi la notizia:

Il sindaco Leonardo Michelini

Il sindaco Leonardo Michelini 

Viterbo – (g.f.) – “Il mattatoio non lo chiuderemo”. Parola del sindaco Leonardo Michelini.

La struttura non chiuderà, nel frattempo il comune è arrivato alla quarta proroga concessa alla società che lo ha in gestione. Scaduta ad agosto 2014.

Perché nel frattempo la società ha presentato un progetto di finanza per recuperare la struttura, migliorala e continuare a operare.

Solo che il via libera tarda ad arrivare. Oggi altro passaggio in seconda commissione. Per Gianmaria Santucci (Fondazione) è un problema politico, più che tecnico.

“Il mattatoio è solo una pratica – spiega Santucci – ci sono le Rsa, Esattorie e molte altre, decine di pratiche. Oggi c’è la crisi ma la crisi c’era anche prima. Oggi cosa facciamo?

Il sindaco non risolve la situazione con i sette del Pd e quindi la maggioranza non ha i numeri. Se questa pratica la minoranza non la vota, non avete i numeri.

La dobbiamo votare pure se non ci piace e tenere in piedi una maggioranza derelitta, oppure facciamo chiudere il mattatoio?”. Bel dilemma.

Non il solo. Intanto per Giulio Marini (FI) un paio di proroghe non sono legittime, perché non c’è una gara in corso. E il project financing non è una gara.

C’è un progetto, la giunta l’ha approvato mesi fa e adesso i consiglieri lo dovrebbero approvare a scatola chiusa.

Lo fa notare Santucci: “Come fa la minoranza a votarlo così, non potete chiederci di passare in maggioranza”.

Sul progetto presentato ci sono punti che il centrodestra vorrebbe modificare: “Come il canone – osserva Claudio Ubertini (FI) – di 12mila euro”.

Migliorare si può, per Maurizio Tofani (Oltre le mura): “Avanzando proposte alla società – osserva Tofani – il mattatoio è una necessità del territorio, non della maggioranza o dell’opposizione.

Sarebbe sbagliato fare battaglie politiche, pure se comprensibili. Miglioramenti sono possibili, per questo mi appello a tutti. Possiamo arrivate in tempi stretti a un percorso condiviso”.

Purché si possano effettuare modifiche: “Chi la vota – insiste Ubertini – deve poter incidere sulla pratica, perché avrà una durata di 28 anni. Sono state concesse quattro proroghe, ne farete una quinta”.

Martedì si ritorna in commissione con le modifiche. Anche se il dirigente Manetti fa notare come di proroghe ne sono state fatte diverse a fronte di una pratica istruita. Se si rimette in piedi tutto l’iter, concederne altre è complicato.

A fronte di mesi, settimana più, settimana meno…


Condividi la notizia:
11 febbraio, 2016

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR