--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Si è svolta nella sala delle assemblee della Fondazione Carivit a Palazzo Brugiotti

Sala gremita per la conferenza “Sulle orme di Olimpia”

Condividi la notizia:

Viterbo - Conferenza "Sulle orme di Olimpia"

Viterbo – Conferenza “Sulle orme di Olimpia”

Viterbo - Conferenza "Sulle orme di Olimpia"

Viterbo – Conferenza “Sulle orme di Olimpia”

Viterbo - Conferenza "Sulle orme di Olimpia"

Viterbo – Conferenza “Sulle orme di Olimpia”

Viterbo - Conferenza "Sulle orme di Olimpia"

Viterbo – Conferenza “Sulle orme di Olimpia”

Viterbo – Una sala gremita ha seguito ieri la conferenza “€œVita e vezzi di Olimpia Maidalchini Pamphilj”€ nella sala delle  assemblee della Fondazione Carivit a Palazzo Brugiotti che ha messo cortesemente  a disposizione la sede per questa sentita inziativa.

La conferenza si  inserisce  nel progetto “Sulle orme di Olimpia”€, una  articolata  serie di eventi  promossi dalla Confraternita del S.Sacramento e SS. Rosario di San Martino al Cimino, dalla ProLoco e delle  associazioni sammartinesi, supportate da Archeotuscia Onlus e Promogest per sensibilizzare l’opinione pubblica, e le forze politiche e culturali sulla necessità di riaprire in tempi brevi il Palazzo Doria Pamphilj a San Martino al Cimino.

La conferenza di  ieri,  ha visto protagonisti  Colombo Bastianelli, storico pamphiliano ed Elisabetta Gnignera storica del costume, entrambi sammartinesi,  i quali hanno contestualizzato la vita e l’€™operato di Olimpia Maidalchini Pamphilj attraverso documenti inediti  ignoti alla storiografia ufficiale,  e incursioni  nello “stile abbigliamentario”€™  di Olimpia, allineato sì alle mode  correnti delle corti europee  ma, al contempo  personalissimo.

I relatori,  introdotti da Raffaele Donno, presidente di Archeotuscia e  coordinati da Vincenzo Ceniti, console Touring  Club di Viterbo, hanno  riproposto al pubblico viterbese i temi  illustrati lo  scorso 30 gennaio alla   Galleria Doria Pamphilj di Roma, davanti ad un pubblico incantato dalle bellezze di Palazzo Doria Pamphilj e del borgo  di San Martino al Cimino, pieno di citazioni ‘urbanistiche’  di luoghi  ben noti ai  romani.

Più intima e a tratti quasi commovente, è apparsa  invece,  l’€™atmosfera creatasi  da subito  a Palazzo Brugiotti, quando Vincenzo Ceniti, a commento delle immagini dei sontuosi ambienti di Palazzo Doria Pamphilj chiuso dal 2012,  è intervenuto più volte, apportando  il suo insostituibile contributo all’incontro, nel raccontare ai presenti   di come,  nei lontani anni ‘€™80, insieme al compianto professor Bruno Gnignera  al tempo rispettivamente  direttore  e presidente dell’€™ente provinciale per il Turismo di Viterbo,  si fossero  “€˜lanciati”€™ nell’€™avventura dell’acquisto, restauro e riqualificazione di  Palazzo Doria Pamphilj.

La gestione  Ept, come ha ricordato Ceniti,  dette  inizio ad iniziative ed eventi  multidisciplinari che  hanno avuto una ricaduta molto positiva sulla economia e sulla vitalità  culturale del borgo cimino.  

Facendo appello proprio a quegli  esempi €˜virtuosi€™ citati da  Ceniti,  la popolazione di San Martino auspica di poter ripetere  in Palazzo Doria Pamphilj,  attraverso  futuri progetti   condivisi  tra associazioni  locali ed Enti politici preposti (Regione Lazio e Comune di Viterbo)  una  gestione altrettanto illuminata  di quella ricordata dal Console Touring.

Secondo Colombo Bastianelli ci sono già dei buoni auspici visto che il  principe Jonathan Doria Pamphilj,  si è detto disponibile a futuri prestiti  di capolavori  provenienti dalla sua galleria da esporre a San Martino al Cimino una volta riaperto il Palazzo appartenuto alla sua famiglia.

Nell’attesa e al fine di poter usufruire di nuovo dei meravigliosi spazi del Palazzo,  la comunità  di San Martino   attraverso il progetto di sensibilizzazione “€œSulle orme di  Olimpia”€,  si mobilita   pertanto intorno a Olimpia, i suoi luoghi e il suo tempo ricordandola attraverso la proiezione del film-documentraio “Olimpia, una donna al potere”€ prodotto  per “Atlantide” (La7) sulla vita di Olimpia, per poi proseguire con un dibattito aperto a tutti. La proiezione sarà ospitata   presso i locali della Provincia di Viterbo il 24  febbraio prossimo. Per informazioni: colombobastianelli@gmail.com

 

 


Condividi la notizia:
13 febbraio, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR