--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spagna - Strage in Erasmus - La madre di Elisa Scarascia Mugnozza intervistata dal Messaggero

“Era partita con gioia, siamo distrutti dal dolore…”

Condividi la notizia:

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Spagna - Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna – Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna - Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna – Lo schianto del bus in Catalogna

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza 

Viterbo – “Non abbiamo organizzato nulla, non sappiamo quando potremo riabbracciare Elisa, siamo soltanto distrutti dal dolore”.

Sospira e piange la mamma di Elisa Scarascia Mugnozza, la 22enne viterbese morta in Erasmus in Spagna, nello schianto di un bus. E’ stata strage di studentesse: Elisa è solo una delle 13 vittime di quell’inferno di ferro e rottami a Tarragona, sull’autostrada Ap7, che collega la Catalogna alla Francia.

La madre Maria Teresa ha affidato il suo strazio a una lunga intervista al Messaggero. Il marito Giuseppe Scarascia Mugnozza, direttore del dipartimento Dibaf dell’Unitus e nipote dell’ex rettore e fondatore dell’Università della Tuscia Gian Tommaso Scarascia Mugnozza, è partito ieri per la Spagna, dopo aver provato invano a rintracciare la figlia. 

Elisa era a Barcellona da un mese. “Era all’inizio di quest’esperienza – si legge nell’articolo del Messaggero a firma di Camilla Mozzetti – era partita con goia ed era entusiasta di andare in questo ateneo spagnolo. Amava tanto lo studio, non sapeva cosa fare nel futuro”. La ragazza studiava Medicina all’università La Sapienza di Roma. Il bus della morte, con a bordo 56 studenti Erasmus di 14 nazionalità diverse, veniva dalla festa delle Palme di Valencia. Elisa aveva chiamato la mamma poco prima: “Era molto contenta di andare a questo grande appuntamento insieme ai suoi amici”. E in famiglia erano felici che Elisa fosse com’era: libera, curiosa, entusiasta.

Pur nel suo immenso dolore, la mamma non rimpiange la sua scelta di partire: “Io sono a favore della formazione per i giovani in altri paesi, i pericoli esistono sempre, esistono anche stando qui in Italia, quindi non cambia molto – conclude l’intervista al Messaggero -. I giovani devono capire come si studia in altri atenei, come si pratica, come si applica la scienza, come si fa ricerca; è fondamentale questo. Mio suocero lo testimoniava sempre.  Bisogna lasciare che i giovani seguano le loro inclinazioni i loro desideri e quando individuano queste inclinazioni bisogna assolutamente supportarle, con tutti gli sforzi della famiglia, così come abbiamo fatto noi con Elisa: l’abbiamo incoraggiata ad andare e con gli altri due fratelli di Elisa più piccoli faremo lo stesso”.

 

 


Condividi la notizia:
21 marzo, 2016

Strage in Erasmus ... Gli articoli

  1. Strage in Erasmus, il tribunale spagnolo archivia per la terza volta
  2. "Schianto bus in Catalogna, il governo cerchi la verità"
  3. Schianto bus, il tribunale spagnolo riapre il caso
  4. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  5. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  6. Strage in Erasmus, l'autista: "Non mi sono addormentato"
  7. Strage Erasmus in Spagna, si riapre l'inchiesta
  8. "Incidente Erasmus, no alla sconcertante archiviazione"
  9. "Siamo pieni di dolore e senza parole"
  10. Strage in Erasmus, archiviata l'inchiesta penale
  11. Strage Erasmus, la polizia: "Colpo di sonno"
  12. "Aspettiamo che sia ascoltato l'autista del bus..."
  13. Strage Erasmus, ridotti i risarcimenti alle famiglie
  14. "Avevi la grinta autografata nell'animo"
  15. Foto e palloncini colorati per salutare Elisa
  16. "Offerte alla Caritas e lettere per Elisa"
  17. Elisa è tornata a casa
  18. "Mi stringo attorno alle famiglie delle ragazze"
  19. Il rimpatrio entro giovedì
  20. I viaggi, il mare e le braccia aperte al futuro...
  21. "Si sono spenti due occhi pieni di speranza"
  22. "Stretti intorno alla famiglia con sincero affetto"
  23. Unitus in lutto per Elisa
  24. Studentesse morte, Renzi in Catalogna
  25. "Era felicissima di andare a quella festa..."
  26. "Elisa era piena di vita e di entusiasmo"
  27. Minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta per Elisa
  28. Unitus in lutto, rinviato il senato accademico
  29. "Viterbo profondamente colpita da questa tragedia"
  30. "Vicino ai familiari di Elisa e delle altre vittime"
  31. Schianto autobus, morta la viterbese Elisa Scarascia Mugnozza
  32. Si schianta bus in Spagna, sette italiane tra le vittime
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR