--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Pezzo di betoniera travolge operaio - Ascoltato un ingegnere, consulente dell'accusa

“Nessuna traccia di manutenzione”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Viterbo - La procura

Viterbo – La procura 

Viterbo – Nessuna traccia di manutenzione: per l’ingegner Francesco Paolo Capone, consulente tecnico, la betoniera che ha ucciso un operaio nell’ottobre 2010 era insicura e malandata.

Il consulente ha parlato venerdì al processo a Gianfranco Chiavarino, imprenditore, titolare dell’azienda che aveva affittato la betoniera a una ditta esterna per dei lavori in zona San Nicolao. E’ imputato per omicidio colposo: M.C., il 58enne che si vide venire addosso un pezzo di quella betoniera, morì schiacciato dal suo peso. 

Per il consulente dell’accusa, il macchinario era stato saldato non proprio a regola d’arte per riparare una rottura. La giuntura era vecchia e ossidata. In più, l’ingegnere non avrebbe trovato documenti riguardanti i controlli periodici cui la betoniera doveva essere sottoposta per legge. Una miscela di elementi a sfavore dell’imputato. Ma alla prossima udienza, l’imprenditore potrà sedersi davanti al giudice per dare la sua versione, oltre ad ascoltare sei testimoni della difesa. 

Il processo continua a ottobre.


Condividi la notizia:
29 marzo, 2016

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR