Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Strage in Erasmus - Era la figlia del direttore del Dibaf e nipote del rettore e fondatore dell'Università della Tuscia

Schianto autobus, morta la viterbese Elisa Scarascia Mugnozza

Condividi la notizia:

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Il professor Giuseppe Scarascia Mugnozza

Il professor Giuseppe Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Elisa Scarascia Mugnozza

Spagna - Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna – Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna - Lo schianto del bus in Catalogna

Spagna – Lo schianto del bus in Catalogna 

Viterbo – Sull’autobus maledetto c’era anche Elisa Scarascia Mugnozza.

La ventiduenne viterbese è una delle vittime dell’incidente stradale di Tarragona, in Spagna, costato la vita a sette ragazze italiane.

Elisa studiava medicina all’università La sapienza di Roma e si trovava a Barcellona per il programma Erasmus per studiare medicina alla Facultat de Medicina-Hospital Clínic dell’Universitat de Barcelona.

Elisa era figlia di Giuseppe Scarascia Mugnozza, direttore del dipartimento Dibaf dell’Unitus e nipote dell’ex rettore e fondatore dell’Università della Tuscia Gian Tommaso Scarascia Mugnozza.

Stando alle indiscrezioni del Corriere della Sera Giuseppe Scarascia Mugnozza sarebbe partito per la Spagna domenica sera. Appena  saputo dell’incidente e del coinvolgimento di alcune ragazze italiane Scarascia avrebbe provato a chiamare la figlia, ma il suo cellulare era spento. Quindi la corsa in aeroporto e l’arrivo per il riconoscimento del corpo della figlia.

In totale sono sette le vittime italiane morte nell’incidente. Al momento è stata confermata la morte Valentina Gallo ed Elena Maestrini, la torinese Serena Saracino, Francesca Bonello di Genova, Elisa Valent, Lucrezia Borghi ed Elisa Scarascia Mugnozza.

Le procedure per l’identificazione sono molto complesse, a bordo dell’autobus c’erano 56 studenti di 14 nazionalità diverse. La maggior parte dei ragazzi dormiva quando – poco dopo l’alba – è avvenuto l’incidente sull’autostrada Ap7 che collega la Catalogna alla Francia.

Gli studenti erano di ritorno da uno spettacolo pirotecnico a Valencia alla famosa Notte dei Fuochi della Fiesta de Las Fallas e stavano tornando a Barcellona.

Il direttore del Dibaf Scarascia è subito partito per la Spagna per il riconoscimento della figlia. A lui e a tutta la famiglia è arrivato il cordoglio del rettore, Alessandro Ruggieri, e dell’ateneo che si stringono a lui in questo momento di dolore con affetto sincero. Il Dibaf e il Dafne, in segno di lutto, hanno sospeso le lezioni oggi e domani.

Per Elisa, bandiere a mezz’asta in tutta l’Università della Tuscia. Domani, alle 12, sarà osservato un minuto di silenzio in memoria della ragazza. Sempre domani, alle 9,30, nella cappella dell’ospedale Sant’Andrea, dove Elisa studiava medicina, sarà celebrata una messa in suo ricordo.


Condividi la notizia:
21 marzo, 2016

Strage in Erasmus ... Gli articoli

  1. Strage in Erasmus, il tribunale spagnolo archivia per la terza volta
  2. "Schianto bus in Catalogna, il governo cerchi la verità"
  3. Schianto bus, il tribunale spagnolo riapre il caso
  4. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  5. Strage in Erasmus, le famiglie in preghiera col papa
  6. Strage in Erasmus, l'autista: "Non mi sono addormentato"
  7. Strage Erasmus in Spagna, si riapre l'inchiesta
  8. "Incidente Erasmus, no alla sconcertante archiviazione"
  9. "Siamo pieni di dolore e senza parole"
  10. Strage in Erasmus, archiviata l'inchiesta penale
  11. Strage Erasmus, la polizia: "Colpo di sonno"
  12. "Aspettiamo che sia ascoltato l'autista del bus..."
  13. Strage Erasmus, ridotti i risarcimenti alle famiglie
  14. "Avevi la grinta autografata nell'animo"
  15. Foto e palloncini colorati per salutare Elisa
  16. "Offerte alla Caritas e lettere per Elisa"
  17. Elisa è tornata a casa
  18. "Mi stringo attorno alle famiglie delle ragazze"
  19. Il rimpatrio entro giovedì
  20. I viaggi, il mare e le braccia aperte al futuro...
  21. "Si sono spenti due occhi pieni di speranza"
  22. "Stretti intorno alla famiglia con sincero affetto"
  23. Unitus in lutto per Elisa
  24. Studentesse morte, Renzi in Catalogna
  25. "Era felicissima di andare a quella festa..."
  26. "Elisa era piena di vita e di entusiasmo"
  27. Minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta per Elisa
  28. "Era partita con gioia, siamo distrutti dal dolore..."
  29. Unitus in lutto, rinviato il senato accademico
  30. "Viterbo profondamente colpita da questa tragedia"
  31. "Vicino ai familiari di Elisa e delle altre vittime"
  32. Si schianta bus in Spagna, sette italiane tra le vittime
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR