--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Economia - Silvio Franco (Unitus): "Entro quest'anno saranno quasi il doppio"

“Civita di Bagnoregio, più di 300mila turisti nel 2015”

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Silvio Franco (Unitus)

Silvio Franco (Unitus)

Viterbo - Il secondo incontro del Masterplan sul centro storico

Viterbo – Il secondo incontro del Masterplan sul centro storico

Bagnoregio - Il sindaco Francesco Bigiotti

Bagnoregio – Il sindaco Francesco Bigiotti

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio – (r.s.) – Tutti pazzi per Civita di Bagnoregio.

Numeri da capogiro per il piccolo borgo della Tuscia. Più di 300mila turisti nel 2015, attesi in 500mila nel 2016.

I dati sono emersi durante il secondo incontro del Masterplan, il piano promosso dal comune di Viterbo per valorizzare e rilanciare il centro storico del capoluogo. E Civita di Bagnoregio è stata presa come esempio.

Dal 2013 il borgo sta subendo una rivoluzione grazie a un progetto economico-turistico che sta dando i suoi frutti. E’ stato presentato venerdì, nella sala Regia di palazzo dei Priori, da Silvio Franco dell’università della Tuscia.

“Fino a tre anni fa – spiega – i turisti che visitavano Civita di Bagnoregio oscillavano dai 50 ai 100mila l’anno. Venivano organizzate perlopiù gite veloci che non superavano le due ore. Insomma, un turismo mordi e fuggi che non aveva nessun impatto economico: non c’era né un aumento di occupazione né di sviluppo.

A partire dal 2014, invece, si registra un incremento. In quell’anno – continua – i visitatori sono stati 220mila e nel 2015 trecento quaranta mila. Nel primo trimestre del 2016, inoltre, c’è stato un incremento del 90% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Entro dicembre 2016 i turisti dovrebbero essere più di 500mila”.

Tre i punti di forza del progetto che hanno fatto di Civita di Bagnoregio la bandiera della Tuscia. Il primo è l’introduzione di un biglietto a pagamento per i visitatori.

“Dal giugno 2013 al marzo 2016 – dice Franco – l’incasso dei ticket ha superato il milione di euro. Oltre a questo aspetto, tanto discusso quanto fruttuoso, Civita di Bagnoregio si è trasformata nella città che rinasce. Il tema della città che muore, per quanto romantico, non era abbastanza attrattivo da un punto di vista turistico.

A questo aspetto – conclude – si affianca anche l’attenta e costante salvaguardia del borgo, grazie alla creazione di itinerari turistici e al potenziamento dei servizi per i turisti”.

Nella sala Regia di palazzo dei Priori, anche il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti.

23 aprile, 2016

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR