--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Al via la formazione dei professionisti Asl - L’obiettivo è la condivisione dei percorsi e l’uniformità della qualità dei servizi erogati in tutta la provincia

“Emergenze e urgenze della malattia diabetica”

Condividi la notizia:

La cittadella della salute, sede della Asl

La cittadella della salute, sede della Asl

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Emergenze e urgenze della malattia diabetica: i percorsi diagnostici e i protocolli terapeutici da adottare nella Asl Viterbo.

È questo il titolo di un corso di formazione che si è svolto lo scorso 30 di aprile, con l’obiettivo di formare un primo gruppo di medici e di infermieri dei reparti di pronto soccorso e medicina dei presidi ospedalieri della Asl (Belcolle, Tarquinia, Civita Castellana) sulla gestione delle emergenze legate al diabete.

Una patologia, questa, che ha una incidenza rilevante tra la popolazione e che viene riscontrata nelle strutture sanitarie, anche in pazienti ricoverati per altre problematiche: uno su quattro nei reparti di area medica e chirurgica, due su tre in quelli di terapia intensiva cardiologica.

Il corso si inserisce nel più ampio disegno della rete diabetologica della Asl di Viterbo e consentirà ai professionisti formati di svolgere la funzione di tutor in successivi eventi al fine di garantire a tutto il personale interessato una uniformità di comportamenti.

La condivisione dei percorsi assistenziali è, infatti, un passo essenziale per permettere al paziente con diabete di ricevere cure adeguate nelle varie situazioni di accesso in pronto soccorso e durante il ricovero.

La predisposizione e la condivisione dei percorsi di gestione e delle procedure di trattamento dei pazienti diabetici affetti da complicanze acute iperglicemiche e ipoglicemiche ha come obiettivo la riduzione della morbilità e della mortalità e, contemporaneamente, la diminuzione dei tempi di degenza e dei ricoveri inappropriati.

Il percorso formativo intrapreso mira anche a individuare e a condividere tra i vari presidi ospedalieri i percorsi di presa in carico del paziente all’interno della rete diabetologica, al fine di dare continuità assistenziale al paziente, anche successivamente al periodo di degenza.

Asl Viterbo

 


Condividi la notizia:
4 maggio, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR