--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Polizia locale al collasso - Organico e dotazioni, Frontini smonta punto per punto le tesi dell'assessora

“Ma Luisa Ciambella dove vive?”

Condividi la notizia:

Chiara Frontini

Chiara Frontini

Viterbo – (g.f.) – “L’assessora Ciambella dove vive?”.

Infuria ancora la tempesta sullo stato in cui versa la polizia locale, dopo il grido d’allarme dei sindacati. La risposta arrivata da Ciambella non è piaciuta a Chiara Frontini (Viterbo 2020), che replica punto per punto.

“Se l’assessora Ciambella frequentasse un po’ di più gli uffici della polizia locale, dove è data per dispersa dal Natale 2013 – ironizza Frontini – saprebbe che ad esempio, che il ponte radio non è riparato affatto”.

L’assessora sosteneva come il sistema sia uno dei problemi risolti. A Frontini non risulta. “A quanto ne so io, a oggi le radio non funzionano e stanno cercando di capire,con una ditta di Milano, come risolvere il problema del ponte”.

Non solo: “Lo sa l’assessora, che la domenica i vigili sono senza capiturno, reperibili da casa?”.

Nella conferenza stampa, tutti i sindacati, Uil esclusa, lamentavano come l’organico fosse ridotto ai minimi termini. Nemmeno sessanta agenti su 180. Anche se, realisticamente se si arrivasse a 80, sarebbero tutti felici e contenti.

Ciambella sostiene come 180 sia un numero che si sa bene da cosa derivi.

“Le 180 unità che lei non sa da dove derivino – continua Frontini – glielo diciamo noi.

Ci piace studiare. Legge regionale n.1/2005, attualmente in vigore e anzi è stato varato un regolamento attuativo proprio qualche mese fa.

L’articolo 12 comma 2 lettera A recita testualmente che devono essere previste almeno due unità operative ogni 800 abitanti o frazione superiore a 400 abitanti, ovvero 2 unità per ogni 600 abitanti nei comuni capoluogo di provincia.

Due unità ogni 600 abitanti, considerando che Viterbo ne ha circa 58.000, fanno 193 vigili”.

C’è differenza da comune a comune. “Viterbo è capoluogo, situazione diversa da realtà ad esempio come Vignanello o Vitorchiano, con tutto il rispetto per i cittadini di questi comuni.

La polizia locale svolge un ampio ventaglio di mansioni, come corsi nelle scuole e controlli sugli autobus per le gite, se sono a norma ad esempio.

Oltre ovviamente al servizio taxi per le delegazioni d’oltralpe, ma questa è un’altra storia…”.


Condividi la notizia:
28 maggio, 2016

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR