- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Il ministro Andrea Orlando a Viterbo

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Il ministro Orlando con Egidi e Mazzola [3]

Il ministro Orlando con Egidi e Mazzola

Viterbo – (g.f.) – Andrea Orlando a Viterbo.

Il ministro della Giustizia, martedì 17 maggio terrà a battesimo la campagna elettorale del Partito democratico nei 21 comuni in cui si va al voto nella Tuscia e quella referendaria, con un incontro organizzato alla sala conferenze della provincia alle 18.

Con Orlando, il segretario regionale Fabio Melilli e quello provinciale Andrea Egidi. “Amministrative e referendum – osserva Egidi – due sfide per il bene del Paese”

Sarà l’occasione per fare una foto di gruppo, con tutti i candidati Pd alla carica di sindaco. “Partiranno per vincere, non per partecipare – dice Egidi – finalmente ci siamo, in 21 comuni della Tuscia sono state presentate le liste per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali.

Abbiamo raccolto energie ed intelligenze, competenze e voglia di fare”.

Non senza qualche difficoltà. “Non sono mancati di certo i problemi, ma sento di poter dire che abbiamo consegnato un quadro ordinato e complessivamente unitario del Pd”.

Alla prova delle urne molte new entry. “Tanti nuovi candidati sindaco – continua Egidi – anche dove non eravamo obbligati, molti dei quali giovani. Altre, sono candidature d’esperienza. Una forte apertura all’esterno in molte realtà.

È la conferma che siamo un partito in grado di svolgere una funzione utile al futuro di queste terre”.

Quindi il referendum. “Col ministro Orlando apriremo anche un dibattito pubblico che ci accompagnerà per i prossimi mesi sulle ragioni della riforma costituzionale e sulle ragioni del sì.

Lo faremo con un atteggiamento aperto e attento al confronto, con la volontà di mobilitare e convincere migliaia di cittadini a sostenere le ragione del sì.

Quando si parla della Costituzione è doveroso non dare nulla per scontato e il nostro lavoro sul sì sarà fatto nel merito e sulla bontà di una riforma attesa da troppo tempo”.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [4]
  • [1]
  • [2]