--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La complice patteggia - La difesa: "Sentenza troppo dura, faremo appello"

Rapinò la prof, condannato a 2 anni e 2 mesi

Condividi la notizia:

Il tribunale di Viterbo

Il tribunale di Viterbo

Viterbo – Condannati a due anni e due mesi.

Finisce così il processo alla coppia arrestata il 21 aprile dalla polizia per aver rapinato e trascinato un’anziana sull’asfalto per strapparle la borsa. In manette finirono un 29enne e una 34enne. Lui si accorse solo in questura che la vittima, una donna di 72 anni finita al pronto soccorso per escoriazioni con 8 giorni di prognosi, era la sua professoressa di matematica.

In tribunale, lacrime e mani giunte per chiederle perdono, più una lettera scritta di suo pugno dal carcere. Lei non ha voluto niente per sé, ma ha chiesto al suo ex alunno di devolvere il risarcimento che sarebbe spettato a lei a un centro di riabilitazione per tossicodipendenti. Detto, fatto: 500 euro al Ceis (Centro italiano di solidarietà).

La 34enne ha patteggiato la pena, mentre per il 29enne la sentenza è arrivata dopo il processo con rito abbreviato. Il suo avvocato, Paolo Pirani, è deciso a fare appello: “Abbiamo chiesto scusa e risarcito il danno: a nostro avviso, la pena è troppo alta”.


Condividi la notizia:
25 maggio, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR