--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Il testamento semiserio di Anna Marchesini - Alle 16, a Orvieto, i funerali della storica componente del Trio

“Le mie ceneri in un cofanetto di porcellana”

Condividi la notizia:

Anna Marchesini

Anna Marchesini

Il testamento semiserio di Anna Marchesini sul suo sito internet

Il testamento di Anna Marchesini sul suo sito internet – Clicca sulla foto per ingrandire

Orvieto – “Le mie ceneri in un piccolo cofanetto verde di porcellana”.

Il testamento Anna Marchesini lo ha lasciato sul suo sito internet. E’ quello ironico, semiserio. Poche parole ma cariche di simpatia. Quell’innata simpatia che l’ha fatta entrare nel cuore degli italiani.

“Ho già adocchiato una vetrinetta in sala riunioni con un piccolo cofanetto verde di porcellana, credo. Ritengo sia ideale per contenere le mie ceneri. E’ una aspirazione che piano piano troverò il coraggio di far uscire alla luce. Che detto di un mucchietto di ceneri non è appropriato. Posso tentare… e se mi ribocciano? E se poi l’accademia trasloca? E se durante il trasloco il cofanetto verde si rompe? No, eh! Essere spazzata via dall’accademia no. Mai più!” Firmato: “Anna”.

Video: Anna Marchesini, la “sessuologa”

L’accademia cui fa riferimento è quella d’arte drammatica Silvio d’Amico. Entrarci era sempre stato il suo sogno. Fin da ragazza. E per riuscire a realizzarlo aveva dovuto tentare l’ammissione tre volte: le prime due l’avevano bocciata.

Che Marchesini desiderasse essere cremata non era un mistero. Lo rivelò nella sua ultima intervista televisiva da Fabio Fazio. “Non ho ancora capito perché si sta in vita, ma ci sto. Una volta morta vorrei essere cremata”. E fu sempre a Che tempo che fa che l’attrice parlò, per la prima volta, della sua malattia: quell’artrite reumatoide che dal 2006 non l’ha più abbandonata. “Sono così interessata, appiccicata, morbosamente ghiotta, obesa di vita che mi interessa pure la morte, che di essa è il finale. E non è detto”.

Marchesini se ne è andata sabato mattina. Aveva 62 anni. L’attrice, storica componente del Trio insieme a Lopez e Solenghi, è morta a Orvieto. Qui, nella sua città natale, si terranno i funerali in forma privata. Questo pomeriggio alle 16.


Condividi la notizia:
1 agosto, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR