--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civita Castellana - La segnalazione del Comitato spontaneo cittadini in comune

“Ripetitori troppo vicini al centro abitato”

Condividi la notizia:

Ripetitori

Ripetitori

Civita Castellana - Piazza Matteotti

Civita Castellana – Piazza Matteotti

Civita Castellana – Riceviamo e pubblichiamo – Da alcuni mesi riceviamo lamentele da parte dei cittadini di Civita Castellana (VT), residenti in via Falisca, via Ugo Bassi , via Attilio Bonanni, via Roma e vie limitrofe, via S. Gratiliano e vie limitrofe, per la presenza di impianti di telefonia mobile (S.R.B.), installati nel pineo centro abitato.

In particolare ci riferiamo a quelli installati sul traliccio della Centrale Tim (già Telecom Italia, già SIP), sito in via Bonanni.

I suddetti cittadini sono comprensibilmente preoccupati per la loro salute, visti i numerosi studi elaborati e pubblicati da vari enti pubblici (Istituto Superiore di sanità, Università, etc.), che individuano elementi di pericolosità per la salute umana, a causa delle onde elettro-magnetiche, anche entro i valori consentiti dalla legge.

Inoltre tutti i suddetti impianti ricadono in Zona B1 di Piano Regolatore Generale, zona interdetta all’installazione come da apposito Regolamento comunale sulle antenne di telefonia mobile.

La storia è lunga ci spiegano , ma in tanti anni non siamo riusciti a farci sentire dalla nostra Amministrazione comunale che crediamo che alla quale poco interessi la tutela della salute ed il benessere dei propri cittadini .

A tal proposito i nostri esperti si sono messi al lavoro per aiutare i nostri concittadini ed hanno subito individuato che il problema oggi sarebbe facilmente risolvibile per la nostra amministrazione.

Ora visto il Regolamento comunale sull’istallazione delle antenne dove al CAPO I NORME GENERALI l’art 3 recita testualmente : “Art . 3 LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI, INSTALLAZIONI E DIVIETO”, il Comune ha il potere, il diritto-dovere e la responsabilità di intervenire, come da stralcio di regolamento che segue:
“Nella zona agricola F2 di Piano Regolatore Generale verranno individuate a specificazione ed integrazione del vigente P.R.G., entro il termine di 60 giorni dall’approvazione del presente Regolamento, le aree ove dovranno essere installati o collocati gli impianti di stazioni radio e/o ripetitori base per telefonia mobile.
Sarà permessa la installazione , la collocazione e la ricollocazione degli impianti anche su aree pubbliche ivi comprese quelle di proprietà comunale; per queste ultime, il Comune porrà in essere accordi con i gestori per incentivare la installazione o collocazione degli impianti.

Prioritariamente vengono individuati i seguenti luoghi nei quali è fatto assoluto divieto di installazione di stazioni radio e/o ripetitori base per telefonia mobile:
zona A di P.R.G. (Centro Storico del nucleo urbano e della frazione di Borghetto);
zone la cui destinazione di P.R.G. ha perso efficacia ai sensi e per gli effetti della Legge 1187/68 art.2 sulla decadenza dei vincoli urbanistici;
zone destinate a “verde pubblico”;
zone di P.R.G. non suscettibile di edificazione per vincolo di rispetto cimiteriale;
zone di inedificabilità assoluta di P.R.G. (per vincolo naturalistico, paesistico o monumentale);
zona G (aree destinate ad edifici pubblici di interesse locale);
Centro abitato a destinazione residenziale, zone artigianali e industriali e zone agricole frazionate: B1, B2, B4, C1,C2, C3, C4, C5, D, E1, E2, F1A, F1B, F1C, F1D, F1E, F1F, F1G secondo la classificazione in zone omogenee del vigente P.R.G.”

Alla luce di ciò non resta altro al Comune che provvedere allo spostamento di questi impianti presenti da molto tempo in pieno centro abitato, risanando le aree ed individuando altri siti idonei.

Comitato spontaneo Cittadini in comune Civita Castellana


Condividi la notizia:
31 agosto, 2016

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR