Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Come eravamo - Viterbo - Foto collezione privata Silvio Cappelli

L’associazione San Faustino negli anni ’20

Condividi la notizia:

Viterbo - Come eravamo - Anni '20 - Associazione San Faustino

Viterbo – Anni ’20 – Foto di gruppo dell’Associazione per la processione della parrocchia di San Faustino e Giovita.

Secondo il compianto don Gabriele Jannariello il gruppo sanfaustinese rappresenta la Pia Unione del Corpus Domini che organizzava, tra le altre cose, anche la partecipazione alla processione che si teneva solitamente a fine maggio o primi di giugno.

Foto collezione privata Silvio Cappelli.

Tra i tanti, secondo le testimonianze di persone ormai scomparse, sono riconoscibili con nome e cognome, salvo errori: Raimondo (o Edoardo) Araceli, Angelini Aramino guardiano del Palazzo Costaguti, Salvatore Brugiotti, Raimondo Cappelli vigile del fuoco, Luciano Ciatti calzolaio, Ciro Cola detto il sor Ciro, Cristoforo Damiani, Raimondo Falcioni, Armando Fiorucci, Alessandro Fiorucci costruttore edile, Giovanni Fontana, Cesare Gasbarri (zio del vescovo Gasbarri), Oreste Gasbarri, Amedeo Giorni, Armando Giorni, Giovanni Giorni, don Oreste Guerrini, Giacinto Masi (o Mazzi) barista, Armando Mazzi (o Masi) barista in via Principessa Margherita, Amedeo Migliorati, Medardo Minelli, Salvatore Minelli, Virgilio (o Giglio o Giulio) Paolucci carrettiere che vinse alla Tobola della Quercia, Giuseppe Patara, Luigi (?) Polidori, Alfredo Proietti, Augusto Proietti, Pio Puglielli infermiere, Andrea Schenardi, Maria Schenardi, Luigi Terzoli, Romolo Toni che vendeva la frutta a Piazza della Rocca.

La foto è stata scattata, presumibilmente, intorno all’anno 1920 in un periodo che va dalla seconda quindicina del mese di maggio alla prima quindicina del mese di giugno in occasione della processione del Corpus Domini. Era usanza, infatti, che il giorno della solenne festa, dopo aver partecipato al pranzo offerto dalla “Pia Unione” della Parrocchia di San Faustino e Giovita, si scattassero delle foto di gruppo (questo fotografato è formato da circa 75 persone alcune delle quali rimaste sconosciute al termine della mia ricerca).

L’Associazione per la processione era presieduta dal parroco don Oreste Guerrini (al centro della foto nato nel 1875) ed era formata di solito dai capi famiglia, da persone provenienti da diverse estrazioni sociali che si riunivano nei locali della parrocchia nelle giornate di festa per partecipare ad attività religiose, ricreative e culturali, che interessavano anche loro parenti ed amici.

Di altri personaggi immortalati nella fotografia sono riuscito soltanto ad avere qualche indicazione, soltanto il nome o soprannome, oppure soltanto il cognome, oppure qualche aneddoto che lo riguardava: Barberi, Busatti padre e figlio, Fontana, Ludovisi, Mercanti, Moretti, Patara, Proietti, Selvaggini capofacchino della Macchina di santa Rosa, Taborri che abitava in Via Cairoli, Terzoli, Emilio, Giovanni e Luigi.

Poi ancora nella foto è quello che vendeva il vino in piazza del Teatro, quello che abitava in via Cairoli e faceva l’impiegato comunale, “Righetto Baietto” il chierichetto.

Particolari curiosi della foto, tra gli altri: la bambina in prima fila vestita di bianco che mangia le ciliege, l’uomo seduto in terra in prima fila (a sinistra) col cappello in mano che ha le scarpe bucate, l’uomo in alto al centro della porta d’ingresso con la mano testa sulla testa del vicino, la scritta nel muro sopra la testa dell’uomo a sinistra col cappello (riesco a leggere a malapena “mercicatemi ultimo”?), l’uomo baffuto sulla scaletta in alto a sinistra accanto al numero civico “6”, diversi copricapo del tipo “paglietta”, il bambino vestito alla “marinara” seduto in terra in prima fila, le scarpe bicolore del terzo uomo in piedi in prima fila da destra. E poi altro particolare, ovviamente spiegabilissimo, è che  manca l’epigrafe a destra del portone (che oggi c’è) collocata in quel posto successivamente. E’ gradito qualsiasi tipo d’arricchimento alle informazioni sopra riportate.

Silvio Cappelli


Come eravamo

Con la rubrica Come eravamo pubblichiamo foto d’epoca che ci sono state inviate dai lettori di Tusciaweb.

Lo scopo, oltre a dare visibilità a memorie del passato, è anche quello di raccogliere fotografie o audiovisivi d’epoca, che descrivono luoghi o raffigurano personaggi della Tuscia, o che abbiano attinenza con il nostro territorio, per ricordare come eravamo, per mettere in risalto i cambiamenti e i segni del tempo.

Quello che cerchiamo sono foto di vita vissuta, di luoghi, di eventi.

Un’iniziativa utile anche per costituire un archivio, una memoria storica audiovisiva collettiva, che tutti potranno vedere e consultare on-line.

Per partecipare all’iniziativa basta inviare le proprie foto a Tusciaweb (indirizzo email: redazione@tusciaweb.it oppure via whatsapp al numero 338/7796471) con nome e cognome della/e persona/e ritratta/e nella/e foto e una breve descrizione dello scatto.

Chiediamo anche il nome e cognome di chi invia le immagini, specificando se si vuole essere citati nell’articolo, facendo riferimento all’iniziativa “Come eravamo”.

Va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Sugli scatti sarà apposta la dicitura ‘tusciaweb copyright’.

Il nostro obiettivo futuro, se l’iniziativa funzionerà, è di organizzare una raccolta di immagini viterbesi, una collezione pubblica, di considerevole valore storico-culturale, salvaguardata, valorizzata, catalogata e digitalizzata.

Un modo piacevole per rivivere insieme ai lettori i momenti più belli di come eravamo nel nostro territorio e nella nostra provincia.

Un caro ricordo, rimasto per anni nel cassetto, può essere rivissuto, così, pubblicamente attraverso le vostre foto, i vostri disegni e i vostri video inviandoli a Tusciaweb.

Puoi riprodurre le tue foto con un po’ di attenzione anche con il tuo telefonino.


 


Condividi la notizia:
19 settembre, 2016

Come eravamo 2016 ... Gli articoli

  1. Scuola media delle Monachelle nel 1959
  2. Bimbo di tre mesi in braccio al padre a piazza del Sacrario
  3. La Viterbese nel campionato 1962/63
  4. Il mio Natale davanti all'albero di casa a via Borgolungo
  5. Una ragazza nel quartiere San Pellegrino
  6. 1956 - Ugo Pastori e Armando Pepe nel giardinetti del comune
  7. Marcello Mastroianni e Marina Vlady all'ingresso del Cinema Genio
  8. Due sposi nel 1920
  9. La prima comunione di Marcello Zanco
  10. La piccola Ivana sulla macchina
  11. Inaugurazione della Roma nord a Bagnaia
  12. Un bimbo in via del Gallo
  13. Fratello e sorella a Prato Giardino nel 1949
  14. Giselda Segatori in posa nel 1942
  15. Due amiche a passeggio in via Roma
  16. Una bambina il giorno della comunione
  17. Una bambina il giorno della comunione
  18. Il militare Salvatore Sapio nel 1943
  19. Giulia Pennacchietti nella sua lavanderia
  20. Una classe della scuola De Amicis nel 1948
  21. Due novelli sposi nel 1951
  22. Il bar Putiferio in via Marconi
  23. L'inaugurazione di via Cairoli dopo i lavori nel 1984
  24. La squadra di baseball montefiasconese nel 1968
  25. La guardia forestale Piferi a Tarquinia
  26. Lavori in via Cairoli nell'aprile del 1984
  27. Prima tv in bianco e nero in casa Mazzi
  28. Giulio Andreotti davanti al modellino di Belcolle
  29. Mario Mazzi con la piccola Maria Antonietta
  30. Bimbo tra le braccia della madre
  31. La famiglia Tavani in via del Gallo
  32. Padre e figlio in via del Gallo nel 1957
  33. Giulio Andreotti in visita a Viterbo negli anni '60
  34. Una passeggiata a pratogiardino nel 1945
  35. La famiglia Vincenti a Capodimonte
  36. Gran galà al teatro dell'Unione nel 1952
  37. Giardino della parrocchia di S. Faustino, prima metà del '900
  38. Mamma Mafalda va a fare la spesa
  39. Ragazzi in ritiro nella parrocchia di San Leonardo
  40. Madre e figlia nell'anno del nevone
  41. Ragazza in posa a vent'anni
  42. Una domenica a via Roma
  43. La squadra del Tarquinia calcio campionato 1959-1960
  44. Sposi in viaggio di nozze nel 1935
  45. La banda musicale nel 1931
  46. Primo Carnera a Viterbo nel 1958
  47. La felicità è un cappotto nuovo...
  48. Quinta elementare nel cortile scuola Luigi Concetti
  49. Due viterbesi a via del Gallo
  50. Bambino alla fontanella di piazza San Faustino
  51. Tre amichetti in Vespa nel '49
  52. Adige Paglialunga promessa del ciclismo
  53. Peppe Cappelli davanti alla sua drogheria
  54. La classe di Canepina del 1958...
  55. Fabbro nell'officina di via Faul
  56. Cresimandi nel chiostro della Trinità nel 1950
  57. Viterbesi in gita a Santa Rita da Cascia
  58. Due fidanzati a spasso in via della Palazzina
  59. L'agente di polizia Michele Pagliarello nel 1926
  60. Giuseppe Milani ai tempi della Viterbese
  61. Vendita ambulante a Marta
  62. Madre e figlia in via del Gallo nel 1950
  63. Sfilata in costume a Soriano nel Cimino
  64. Lavori al teatro dell'Unione nel 1952
  65. Marzo 1968, quando lo stadio Rocchi era in terra battuta
  66. Scolaresca di Marta nel 1928
  67. Valdimiro Carosi in Albania
  68. I due giovani sposi Piero Baruffa e Speranza Neri
  69. Caccia al cinghiale nelle campagne di Tuscania
  70. Prima elementare nel 1959
  71. Due cugini su una Vespa nel 1957
  72. I discendenti del cardinal Castiglione e di fra Pazzaglia
  73. Luigi Battisti, la figlia Elda e alcuni amici a pratogiardino nel 1939
  74. Piazza San Faustino negli anni '60
  75. La famiglia Monarchi-Agostini nel 1940
  76. Padre e figlia alle terme dei Papi
  77. Il poeta Emilio Maggini con i figli alla Trinità 
  78. L'epifania del 1959
  79. Sposi in viaggio di nozze a Marina di Grosseto nel '61
  80. Con la moto a Corso Italia
  81. Nonni a spasso per via del Gallo
  82. Il complesso anni '50 dei fratelli Satriani
  83. La famiglia Petti nel 1958
  84. Famiglia a piazza del Sacrario negli 1953
  85. Rosa Tiburli al matrimonio di una sua dipendente
  86. La famiglia Castellani - Pazienza nel 1939
  87. La famiglia Pacella - Forieri
  88. Bambina a Palazzo Papale nel 1944
  89. Il lavatoio a piazza San Faustino
  90. Adorno Cardarelli con le sue mucche negli anni '30
  91. Ragazza in posa in via Ascenzi negli anni '40
  92. Ferragosto a Capodimonte nel 1947
  93. Annibale Salcini alla Festa dell'uva
  94. Due ragazze a spasso a Corso Italia
  95. Tre bambini in via dei Magliatori nel 1940
  96. Ospizio di San Simone nel 1956
  97. Donna con bambino in via Pio Fedi
  98. Esercitazione dei vigili del fuoco a San Biele
  99. La vecchia Officina del gas di Viterbo
  100. 1930 - Uomo col frustino a piazza della Rocca
  101. Artigiano e bambino in via Santa Maria Elisabetta
  102. Annibale Salcini e il suo negozio in via Cavour
  103. Maria Capobianchi fuori casa in via Orioli
  104. Oscar "il capoccia" Feliziani e Fulvio Cappelli
  105. Vigili del fuoco a santa Maria della verità
  106. Il commendator Taurchini e la sua Bugatti...
  107. Annibale Salcini vende al mercato di San Martino
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR