--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Nella seduta lampo in seconda commissione, Insogna (Gal) chiede lumi

“Messa in sicurezza palestre, a che punto siamo?”

Condividi la notizia:

Sergio Insogna

Sergio Insogna

Livio Treta

Livio Treta

Viterbo – (g.f.) – L’assessore Antonio Delli Iaconi presenta giustificazione scritta.

La pratica Gestervit, l’argomento è di attualità, si tratta di terme, ma non si fa. Rinviata di una settimana.

Delli Iaconi è a Roma, in regione. Manca il relatore. Ieri mattina in seconda commissione, l’elenco degli argomenti all’ordine del giorno è snocciolato, quasi come un rosario, dal presidente Livio Treta. Per rinviarli. Uno ad uno.

Per fortuna arriva l’assessora Alessandra Troncarelli (Servizi sociali), così si approva il punto sui centri polivalenti a Fastello e La Quercia.

E all’inizio, ok alla variazione di bilancio per interventi in alcune scuole, tra cui Egidi e Volta.

Mentre per la messa in sicurezza delle palestre comunali, ancora nulla. “Sono due anni che lo vado chiedendo – spiega Sergio Insogna (Gal) – la messa a norma e sicurezza sono importanti, erano già in programma sul regolamento predisposto per l’utilizzo delle strutture.

Capire la situazione ed eventualmente provvedere, è prioritario per l’amministrazione. Ho chiesto di nuovo in commissione qual è lo stato dell’arte, continuo ad aspettare”.

Claudio Ubertini (FI) ricorda a Treta dell’apertura Decathlon: “Abbiamo chiesto chiarimenti, riuniamoci prima che il centro apra”. Certamente. In meno di un’ora, lavori conclusi.


Condividi la notizia:
23 settembre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR