- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Un bus in cammino sulle vie dell’esilio

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Mecarini, Marini, Fabrizi, Celesini, Perà, Selvaggini e Arena [4]

Mecarini, Marini, Fabrizi, Celesini, Perà, Selvaggini e Arena

Nicolò Risoluti e Sabatino De Berardino [5]

Nicolò Risoluti e Sabatino De Berardino

Sonia Perà [6]

Sonia Perà

Foto di gruppo in chiesa [7]

Foto di gruppo in chiesa

Gruppo alle corde [8]

Gruppo alle corde

Silvio Cappelli [9]

Silvio Cappelli

Viterbo – (s.c.) – La prima tappa del cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa si è svolta domenica scorsa, con successo, su una distanza precisa di 17,52 chilometri nell’arco di tempo, dalla partenza da Viterbo all’arrivo a Soriano nel Cimino, di 6 ore e 53 minuti comprese tutte le soste per i punti di ristoro, pranzo e spiegazioni da parte dell’esperta guida turistica ambientale e escursionistica Anna Rita Properzi.

Una velocità media di 2,5 chilometri all’ora con una velocità massima di 12 chilometri all’ora. Un ritmo medio di 23,36 minuti, per ogni chilometro, e un ritmo massimo si 4,59 minuti a chilometro.

Una passeggiata tranquilla, ovviamente qualche volta faticosa per le salite, attraverso un itinerario di rara bellezza, per più di due terzi tra boschi sorgenti e castelli medioevali.

Il gruppo, composto da circa duecento persone, è passato da un’altitudine minima di 331 metri sul livello del mare (Viterbo) a un’altitudine di 727 metri nel territorio di Soriano nel Cimino proprio sopra le sorgenti dell’Acquaspasa (Monti Cimini).

Ad accompagnare i partecipanti anche due squadre dei Cavalieri del Soccorso Città di Viterbo, una a piedi e l’altra con l’auto medica al seguito fiancheggiando più possibile il gruppo nelle strade carrabili.

Prodotti gastronomici medioevali come l’insalata di farro e i ceci al rosmarino a cura di Clelia Pigano dei Sapori d’Italia di Via Garbini a Viterbo.

L’iniziativa è stata patrocinata, tra gli altri, dalla Parrocchia di San Francesco di Viterbo, dal Sodalizio Facchini di Santa Rosa, da Tusciaweb, dall’Associazione Gea, dai Comuni di Viterbo, Soriano nel Cimino e Vitorchiano.

Domenica prossima 18 settembre il “cammino” proseguirà da Soriano nel Cimino (appuntamento ore 8 in Piazza Vittorio Emanuele) fino ad arrivare a Vitorchiano.

Per i partecipanti che vorranno partire da Viterbo l’associazione Take Off, organizzatrice dell’evento, ha organizzato un pulman che partirà da piazzale Romiti (accanto alla questura) alle 7. Info 3382129568


Questo il programma per le giornate rimaste del “Cammino sulle vie dell’esilio di Santa Rosa” – dodicesima edizione

Domenica 18 settembre 2016
Domenica 18 settembre 2016 l’appuntamento è fissato per le ore 8 in piazza Vittorio Emanuele a Soriano nel Cimino.

La partenza è prevista intorno alle 8,30. Il percorso, lungo circa 18 km, si snoderà lungo Via Papacqua, Via della Stazione, Strada del Fosso Sciascia, qui una sosta per la colazione, poi Strada del Fontanile, Strada delle Sterpeta, Strada del Santarello, Strada della Poggiarella, attraversamento del torrente Martelluzzo e all’interno dei boschi che ci porteranno fino a Vitorchiano, tra noccioleti e uliveti, attraversando e visitando anche l’interessante sito archeologico di Corviano.

In questo sito è prevista la sosta per il pranzo. Corviano è un monumento naturale situato su un pianoro, in posizione dominante, tra il torrente Vezza e il fosso Martelluzzo.

Sono diverse le testimonianze materiali di civiltà medioevale esistenti in loco: un castello, una chiesetta, un’antichissima necropoli con tombe antropomorfe e case con ingressi parietali, a strapiombo sulla parete rocciosa.

Prima dell’arrivo a Vitorchiano sono le chiese di Santa Maria degli Arrotini e di San Michele Arcangelo. Anche qui la giornata si concluderà con il ritorno a Viterbo con mezzi propri, con bus, oppure tramite il trenino della Met.Ro..

Domenica 25 settembre 2016
Domenica 25 settembre 2016 l’appuntamento è fissato per le ore 8 presso il Palazzo comunale di Vitorchiano. La partenza è prevista per le 8,30 circa da Vitorchiano.

Il percorso si snoderà costeggiando la locale stazione e la linea ferroviaria Met.Ro. ex Roma-Nord, proseguendo per Strada Gramignana, dove ci sarà una sosta per la colazione, Strada Montecchio, Strada Piscine, Strada Costa Volpara, Strada Romana, Via della Palanzana fino ad arrivare in Viterbo.

Tempo di percorrenza circa 5 ore, per 15 km circa, con pranzo finale a Viterbo nei locali adiacenti il convento di San Francesco alla Rocca.

Domenica 4 dicembre 2016
(festa ricorrenza anniversario esilio di Santa Rosa da Viterbo)

Domenica 4 dicembre 2016 l’appuntamento è fissato per le ore 8 a Viterbo in Piazza San Francesco, di fronte alla basilica omonima.

Si partirà intorno alle ore 8,30 dopo la Santa Messa, dopo aver letto la Preghiera del Pellegrino e dopo aver ricevuto la benedizione, con la reliquia di San Francesco, da parte del parroco padre Agostino Mallucci ofm.

Un percorso a piedi lungo circa 18 chilometri, quasi interamente all’interno dei boschi sui sentieri dei Monti Cimini (molto verosimile a quello compiuto da santa Rosa nel 1250), che da Viterbo porta a Soriano nel Cimino. Il gruppo dei partecipanti partirà, come avvenuto nei nove anni precedenti, all’insegna della pace, della fraternità e dell’amicizia.

Da Piazza San Francesco si percorreranno Via Matteotti, Piazza Verdi, Via F.lli Rosselli, Via Genova, Via Belluno e Strada Palanzana.

Poco prima dell’eremo della Palanzana si girerà a sinistra per percorrere una strada bianca che, attraversando il Parco dell’Arcionello, condurrà i partecipanti all’attraversamento della Strada Romana, all’altezza dei numeri civici 5. Qui ci sarà una prima sosta con un punto di ristoro.

La camminata proseguirà per Strada Costa Volpara e Strada Piscine, fino all’attraversamento della Strada Provinciale Piangoli, fino a imboccare la strada bianca che porta alla sorgente Acquaspasa.

L’arrivo alle sorgenti, attraverso antichi sentieri e mulattiere, è previsto per le ore 13 circa. In questo luogo esiste un’area attrezzata con panche e tavoli ed è prevista una sosta per il pranzo.

Verso le ore 14 il cammino riprenderà, all’interno del bosco, salendo verso la sorgente Grillara. Questo è il punto più alto del percorso, rispetto al livello del mare, circa 750 metri di massima altitudine, dopo aver percorso 13 chilometri e 600 metri circa.

Misurazioni, queste, molto attendibili perché fatte con il navigatore GPS che ha registrato, negli anni precedenti, anche l’intero tracciato percorso dai partecipanti.

L’arrivo a Soriano nel Cimino, attraverso i boschi, è previsto intorno alle ore 16 dopo circa 4 chilometri e 400 metri.

Il ritorno a Viterbo avverrà con mezzi propri, con bus, o con l’utilizzo del trenino Met.Ro (ex ferrovia Roma Nord).
Info: Silvio 3382129568


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]