--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Pirateria audiovisiva - Storica sentenza del tribunale di Viterbo - Per l'accusa il sito doveva pagare una multa di 124mila euro - L'avvocato dei gestori: "Sentenza innovativa"

Filmsenzalimiti.it, annullata maxisanzione

Condividi la notizia:

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Il sito Filmsenzalimiti.it

Il sito Filmsenzalimiti.it

L'avvocato Fulvio Sarzana

L’avvocato Fulvio Sarzana

Viterbo – (r.s.) – Filmsenzalimiti.it, stracciata la maxisanzione.

Il tribunale di Viterbo entra nella storia: per la prima volta in Italia, la sezione civile annulla una sanzione amministrativa per violazione del diritto d’autore.

A Filmsenzalimiti.it, noto sito di film in streaming gestito da due viterbesi, era stata inflitta una multa di 124mila euro per aver violato le leggi sul diritto d’autore: secondo l’accusa, metteva liberamente a disposizione 2900 file protetti da copyright.

Per quantificare la sanzione, l’accusa aveva moltiplicato il numero di film presenti sul sito per una cifra fissa, pari al doppio del prezzo di mercato del disco.

Sanzione annullata. Per il giudice del tribunale di Viterbo, la stima dei danni non è precisa ed è difficile quantificare la multa. L’accusa, inoltre, non sarebbe riuscita a dimostrare neppure il fine di lucro del sito.

“E’ una sentenza innovativa, la prima in Italia – dice l’avvocato Fulvio Sarzana, difensore dei gestori -. Per questo reato, la maggior parte delle volte, ci sono condanne ma il giudice di Viterbo ha studiato le carte e si è espresso bene. E’ stato sereno e imparziale, senza dare per scontato che avesse ragione l’accusa. Siamo contenti, perché si tratta di un nuovo caso”.

Annullata la maxisanzione, ma non il reato. I gestori del sito, un padre e il figlio 13enne, sono accusati di pirateria audiovisiva, dopo che nel 2013 Filmsenzalimiti.it era stato chiuso e sequestrato dalla Finanza di Arezzo. Chiusura e sequestro poi annullati sempre dal tribunale di Viterbo.

Ma se per il minore, il tribunale di Roma ha emesso in sede penale una sentenza di non luogo a procedere, per il padre il processo è ancora in corso al tribunale viterbese. A inizio 2017 la prossima udienza.


Condividi la notizia:
12 ottobre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR