Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Giovane a processo per lesioni, ma per il giudice non si deve procedere per mancanza di querela

Lo prende a bottigliate la notte di Natale…

Condividi la notizia:

Un'aula di tribunale

Il tribunale di Viterbo

Viterbo – Notte di Natale finisce a bottigliate, dominicano a processo.

E’ finito alla sbarra con l’accusa di lesioni; dopo aver aggredito, secondo l’accusa, un connazionale la notte tra il 24 e 25 dicembre. E’ il 2012, e la festa in discoteca di un gruppo di dominicani finisce nel sangue.

Ad avere la peggio un 28enne di Santo Domingo, prima deriso e poi aggredito da un connazionale. L’imputato lo avrebbe colpito al petto con una bottiglia, facendolo finire in ospedale con un taglio.

Nei giorni scorsi, in aula, la testimonianza del 28enne. “Erano le 5 del mattino del 25 dicembre – dice la parte offesa al giudice Silvia Mattei -. Usciti dalla discoteca due ragazzi, due fratelli, mi prendono in giro. Quella sera avevo i pantaloni bianchi, e nella calca si erano sporcati. Mi deridevano, dicendomi che me l’ero fatta addosso. Ho fatto prima finta di niente e poi ho chiesto spiegazioni. Abbiamo iniziato a litigare, poi uno dei due mi ha colpito con una bottiglia. E sono finito in ospedale”.

La pm chiede tre mesi di reclusioni: “E’ un’aggressione nata da futili motivi”, dice nella requisitoria. Ma per l’imputato il giudice dichiara il non doversi procedere, perché né la parte offesa né altre persone hanno sporto denuncia quella notte.


Condividi la notizia:
17 ottobre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR